SUGAR BLUE LIVE AT DRUSO CIRCUS – BERGAMO 6/4/2017

Troppo lungo sarebbe fare anche solo una sintesi della lunghissima carriera musicale di Sugar Blue, 68 anni e sulle scene da 50. e la lista delle sue collaborazioni con i grandi del More »

7° EUROPEAN BLUES CHALLENGE

Questa volta la destinazione ad Aprile è un lembo di terra, fredda e desolata, ma non simile a quella di Eliot, bensì, parafrasando l’Amleto, c’è del blues in Danimarca, non poco, anzi More »

Marcus King Band – Milano

Un pubblico di adulti accorso davanti ad un ventenne per farsi trasportare negli anni della loro gioventù, gli anni settanta. Così possiamo giustificare la gran parte degli avventori che hanno riempito il More »

HAVE MERCY BLUES FESTIVAL

L’Associazione “Original People Singing”, chiedendo aiuto ad un’altra associazione “Blues Made In Italy” nella figura dell’infaticabile “boss” Lorenz Zadro con i suoi sparring partner, Patrick Moschen e Valter Consalvi, da tre anni, More »

Martin’s Gumbo Blues Band: We Need A Mojo

We Need A Mojo è il nuovo disco della Martin’s Gumbo Blues Band, trio guidato dal chitarrista Fabrizio Martin (con Daniele Peoli al basso e Diego Boni alla batteria). Un ottimo disco More »

DELTA MOON – Nidaba

I Delta Moon sono una formazione di Atlanta capitanata da Tom Gray e Mark Johnson, che ha un certo seguito negli Stati Uniti, come in Europa, e ritrovarli una sera di primavera More »

Tedeschi Trucks Band – Alcatraz, Milano

Attendevamo con impazienza il primo concerto milanese e, unico in Italia, della band dei coniugi Trucks, in Europa per una serie di date tra marzo e aprile, sulla scia del loro recentissimo More »

Uscito il n. 138 di Marzo 2017

        In questo numero Shakura S’Aida Mamie Smith Derek Trucks PG Petricca Mezz Mezzrow Earl “Guitar” Williams More »

Category Archives: CD

ROCKIN’ JOHNNY BURGIN – Greatings From Greaseland – West Tone (USA)-2015

johnnyPreveggenza? Non ci crediamo. Più che altro un fortunatissimo caso. Che nel numero 120 definissimo “una bella cartolina da Chicago” l’ultimo album di Rockin’ Johnny, e che il retro della copertina di questo nuovo CD riproduca il lato B di una cartolina, conferma, inconsciamente che l’aria che spira dal lago Michigan ha raggiunto la California, il che non può che farci piacere.  Che Johnny Burgin ci abbia sempre interessato, vuoi per la creatività personale con cui riempie la sua musica e che ne ha fatto artista moderno ma non modernista a tutti i costi, con quest’opera realizzata in un solo giorno ai Greaseland Studios di San Josè in California, sfata certe fisime di cui anche noi a volte diventiamo prigionieri: la monotematicità musicale degli artisti della West Coast.  [continua a leggere]

CEDRIC BURNSIDE PROJECT – Descendants Of Hill Country (USA) -2015-

cedricL’esperienza di una persona anziana…un nonno in questo caso, R.L. Burnside. Fra figli e nipoti che gli giravano per casa, probabilmente aveva intuito che Cedric era quello che più di tutti poteva fare onore all’eredità musicale del nonno, il quale lo ha voluto accanto come batterista. Cedric non si è fatto “distrarre” da altre cose, il suo primo obiettivo era diventare un musicista credibile, e ce l’ha fatta. Non solo giù nel Mississippi, ma anche da altre parti ha avuto riconoscimenti ed è considerato uno dei migliori giovani esponenti del blues delle Hills. Il suo fisico scolpito (a proposito, bella la foto in bianco e nero di copertina che lo ritrae con uno sguardo intenso), non deve far pensare ad un musicista che suona solo blues tutto muscoli, magari anche con derive come l’hip hop.  [continua a leggere]

EUGENE HUGGINS BAND – Wild Ride – Belle-Janet (USA)-2012-

Eugene Huggins è un musicista indipendente di area californiana, e l’intensa attività di armonicista lo vede ospite di parecchi album o sui palchi dei nomi più disparati, com’è per tutti i migliori suonatori d’ance. Così la sua produzione discografica personale non annovera molti dischi, tant’è che questo “Wild Ride” è il terzo lavoro autografo, fatto di… [continua a leggere]

DAVID GOGO – Soul Bender – DixieFrog 8711 (F)-2012-

Il tredicesimo album di David Gogo, lo scorso 2012, è stato il disco di Natale da cui tutti, prima o poi, passano. Ma a noi giunge prima tra le mani questo suo antecedente “Soul Bender”, che glissa le atmosfere di stagione per un immortale suono classico di elettro-blues, palesemente rockeggiante, a evocare i fasti di…. [continua a leggere]

 

CG & THE HAMMER – Something Good / The Memphis Sessions – Autoprodotto (Isr)-2012-

Ascoltando le prime note di questo album verrebbe subito da dire che c’è effettivamente qualcosa di buono: un accordo iniziale dell’elettrica, subito doppiato dalla chitarra acustica, su cui poi si distribuiscono le note dell’armonica e da cui parte il canto. L’incedere è lento, molto cadenzato, ma sa certamente catturare l’ascoltatore e… [continua a leggere]

BENA & PTASZEK – Music Of The Mississippi River – Stormy Monday 81308 (POL)-2011-

La differenziazione sociale, la schiavitù e la segregazione sono elementi che, in musica, hanno contribuito a mantenere vivo lo spirito della tradizione e a preservare la continuità della identità nera e di certe sue espressioni linguistiche e sicuramente possiamo considerare «la canzone come forma popolare della poesia» (Marie Heléne Fraìssé). Non é azzardato definire la canzone come veicolo di poesia… [continua a leggere]

 

ALBERT BASHOR – Cotton Field Of Dreams – Earwig 4964 (USA)-2011-

Dalle note di copertina della produttrice Lynn Orman Weiss, questo “Cotton Fields Of Dreams” di Albert Bashor viene descritto come un debutto (e in effetti sciacquare i panni alle sorgenti del Blues in Mississippi è per molti una personale rinascita alle fonti della musica). Ma il viaggio alla tomba di Robert Johnson, l’incontro con Honeyboy Edwards e i campi di cotone… [continua a leggere]

 

BOB CORRITORE & KID RAMOS – Phoenix Blues Session – SWMAF 10 (USA)-2012-

Premessa: questo CD ha un valore che non si ferma al puro lato artistico e musicale, ma assume valenze ben superiori se si pensa che il ricavato dovrà aiutare Kid Ramos, ottimo e prolifico chitarrista, a curarsi da un brutto male che lo ha recentemente colpito. A scanso di equivoci, dico subito che il prodotto in questione è anche un signor disco… [continua a leggere]

 

BOBBY RUSH – Down in Louisiana – Thirty Tigers (USA)-2013-

Ma, dico io, come si fa a non amare la follia del blues? Un genere musicale nobile, dal quale hanno attinto cani e porci, ma reietto perché in totale controtendenza con le dinamiche tecnologiche moderne. Salvo appropriarsi della tecnologia, se del caso (leggi R.L. Burnside+Fat Possum+campionature), piegandola al proprio volere e facendo scorrere il sangue dove prima c’erano solo impulsi informatici… [continua a leggere]

BEN HARPER WITH CHARLIE MUSSELWHITE – Get Up! – Stax 0888072338746 (USA)-2013-

Confesso subito per dissipare ogni dubbio che Ben Harper mi è sempre piaciuto. Dagli inizi ai dischi con i Blind Boys Of Alabama, e persino nella pausa più rock-acida dei Relentless 7 ho apprezzato alcuni suoi pezzi. Orbene (che parola poco usata!) appena saputo che si avvaleva della presenza di nientemeno che Charlie Musselwhite, non ho saputo resistere… [continua a leggere]