Settembre, l’autunno e Il Blues n. 140!

        In questo numero troverete: Lightnin’ Malcom Walter Trout Sharon Lewis Carl Sandbourg Doug MacLeod Stephanie Ghizzoni Per poterlo leggere: http://www.ilbluesmagazine.it/ E non dimenticate di abbonarvi: http://www.ilblues.org/abbonati/ More »

Trasimeno Blues Festival 2017

Acqua, elemento essenziale fonte indispensabile di vita e spesse volte base sulla quale affidare speranze, la cronaca giornaliera ne è colma . Perché iniziare una recensione in questo modo? Perché questa immagine More »

Summer Jamboree 2017

Banale sarebbe cominciare questa cronaca rimarcando il fatto che il Summer Jamboree diventa maggiorenne con l’edizione 2017; in verità il festival di Senigallia è una kermesse che ha bruciato le tappe, perché More »

Leyla McCalla – Suoni Mobili, Cinisello Balsamo

Già piuttosto abituata ai palchi europei, soprattutto francesi, meno a quelli italiani, almeno fino a quest’anno, quando ha avuto modo di suonare a Modena in primavera, Trento e Cinisello Balsamo in estate. More »

Valerie June – Magnolia, Milano

L’unica data italiana di Valerie June, lo scorso 23 luglio al Magnolia di Milano, era segnata in calendario da tempo. Egualmente dotata di talento, fascino e personalità, Valerie è accompagnata da un More »

Charlie Musselwhite & Treves Blues Band – Azzano S. Paolo

Con i dovuti distinguo, sono due imprescindibili punti di riferimento per il blues soffiato nell’armonica. Insieme per qualche data in Italia, hanno condiviso lo stesso palco anche ad Azzano San Paolo (BG) More »

Umbria Jazz 2017

Non sembrerebbe luglio se non ci fosse Umbria Jazz, il festival che quasi ininterrottamente dal 1973 corolla le lunghe giornate perugine. Edizione, quella di quest’anno particolarmente speciale per tanti motivi; innanzi tutto More »

ZZ TOP SIERRE BLUES FESTIVAL 2017

Aspettavamo i barbuti del Texas da qualche anno, dopo averli apprezzati sempre in terra svizzera nel 2013, e più precisamente ad Ascona, in un viaggio in moto quasi da film con l’amico More »

GOV’T MULE al Live Club di Trezzo sull’Adda (Mi), 15 giugno 2017

E’ la metà di un mese piuttosto caldo e l’anticipo d’estate non invoglia certo a chiudersi in un live -club per sentir suonare, anche se un’altra serata di pastoso blues’n’roll è quanto More »

Torrita Blues 2017

Passeggiando per il piccolo centro storico toscano, c’è chi definisce Torrita come il salotto del blues di “casa nostra”, noi preferiamo paragonarlo ad una specie di cucina, ambiente molto più accogliente e More »

NORTH MISSISSIPPI ALLSTARS – BRESCIA

Mancavano da qualche anno dai palchi italiani, da quando erano di supporto al tour di Robert Plant del 2014,  poi negli ultimi due anni il solo Luther era tornato per alcune date. More »

Ecco per l’estate il n. 139 di Giugno

In questo numero: Robert Kimbrough Sr. Keb’ Mo’ Harry Smith Marcus King Lil’ Son Jackson W.E.B. Du Bois   More »

SUGAR BLUE LIVE AT DRUSO CIRCUS – BERGAMO 6/4/2017

Troppo lungo sarebbe fare anche solo una sintesi della lunghissima carriera musicale di Sugar Blue, 68 anni e sulle scene da 50. e la lista delle sue collaborazioni con i grandi del More »

7° EUROPEAN BLUES CHALLENGE

Questa volta la destinazione ad Aprile è un lembo di terra, fredda e desolata, ma non simile a quella di Eliot, bensì, parafrasando l’Amleto, c’è del blues in Danimarca, non poco, anzi More »

Marcus King Band – Milano

Un pubblico di adulti accorso davanti ad un ventenne per farsi trasportare negli anni della loro gioventù, gli anni settanta. Così possiamo giustificare la gran parte degli avventori che hanno riempito il More »

HAVE MERCY BLUES FESTIVAL

L’Associazione “Original People Singing”, chiedendo aiuto ad un’altra associazione “Blues Made In Italy” nella figura dell’infaticabile “boss” Lorenz Zadro con i suoi sparring partner, Patrick Moschen e Valter Consalvi, da tre anni, More »

Martin’s Gumbo Blues Band: We Need A Mojo

We Need A Mojo è il nuovo disco della Martin’s Gumbo Blues Band, trio guidato dal chitarrista Fabrizio Martin (con Daniele Peoli al basso e Diego Boni alla batteria). Un ottimo disco More »

DELTA MOON – Nidaba

I Delta Moon sono una formazione di Atlanta capitanata da Tom Gray e Mark Johnson, che ha un certo seguito negli Stati Uniti, come in Europa, e ritrovarli una sera di primavera More »

Tag Archives: Blues In Italy

FIELDMEN OF BLUES – Fevered Moon – Autoprodotto (I)-2012-

Orfani da circa quattro anni del leader e fondatore, Marco Ballestracci, il quale ha spostato le sue ambizioni su un terreno letterario, i Fieldmen Of Blues non si sono disuniti, sono rimasti i quattro di sempre, Luca Morosin voce e chitarra, Diego Bergamin chitarra, Alessandro Lorenzoni basso e Massimo Furlan batteria, e con le stesse intenzioni continuano con quella tipologia di blues in elettrico dove feeling e genuinità sono le prime regole. Per correttezza dobbiamo “dare a Cesare quel che è di Cesare” cioè che è stato Ballestracci ad avere imposto quelle regole, il resto della banda ne ha fatto tesoro e i fatti stanno in questo CD realizzato quasi interamente con cover, rilette con personalità, laddove una chitarra rivela riff ipnotici delle colline del Mississippi in una ritmata versione di “Baby Please Set A Date”, o nel pigro incedere di “Everyday I Have The Blues” e nella sempre toccante “Don’t Shut Your Door” (di Angelo “Leadbelly” Rossi)… [continua a leggere]

LINDA VALORI – Days Like This – LeArt 01012 (I)-2013-

Linda Valori è una giovane cantante già affermata nel panorama musicale italiano ed europeo ad ampio raggio, per aver partecipato a seguitissime manifestazioni televisive, teatrali, grandi eventi dal vivo e, la sua “stanza” è già piena di premi e riconoscimenti. In conseguenza di tutto ciò i suoi primi due CD sono orientati verso una linea pop della musica italiana, ma l’impronta della sua autorevole e versatile voce è sempre stata chiaramente segnata dalla musica neroamericana, blues, soul, r&b, gospel, il suo ambiente naturale, fatto risaltare, oltre che in Festival e Manifestazioni dedicate al genere, con questo suo nuovo lavoro registrato a Chicago con la regia dei fratelli Skoller, Larry e Matthew, la co-produzione di Vincent Bucher (l’armonicista che ha suonato nei dischi del maliano Boubacar Traorè) e con un gruppo di musicisti del luogo… [continua a leggere]

PIERO DE LUCA & BIG FAT MAMA – Beware Of The Wolf – Maia Records 055 (I)-2012-

l fantasma del “Lupo” continua a girare ululando i suoi blues fra gli affascinanti carruggi  di Genova, per mano di alcuni “vecchi (come attività) lupacchiotti” che da decenni tengono viva la scena blues della città della Lanterna e non solo. In primis Luigi Monge,  già autore del libro “Howlin Wolf, I’m The Wolf (Arcana 2010)”, ora è anche complice di questo CD tributo realizzato dai Big Fat Mama, il cui leader è il bassista e fondatore Piero De Luca. C’è anche un’altra storica presenza, Flavio Mancini, che si è occupato della grafica del libretto del CD ed è il referente del gruppo, un quartetto formato oltre che dal suddetto De Luca, da Antonio”Candy” Rossi chitarra acustica ed elettrica, Gianni Borgo chitarra elettrica e Ezio Cavagnaro  batteria… [continua a leggere]

DANIELE TENCA – Wake Up Nation – Route 61 2013001 (I)-2013-

La “sveglia” che Daniele Tenca vuole dare con questo suo nuovo CD a questa nostra disastrata Nazione inizia a “suonare” dalla bella foto in bianco e nero di copertina, un volto di donna, come a rappresentare quanto la figura femminile sia quotidianamente vittima di abusi, atrocità e farneticanti dichiarazioni, prigioniera di un sommerso di paure che hanno bisogno di aiuto, senza se e senza ma, anche dalle nostre istituzioni! Come è nelle sue ideologie, i testi sono al centro del suo essere, un esponente autorevole di un cammino musicale che ha radici nel più sanguineo rock dalle inflessioni blues, inflessioni che qui peraltro sono molto più esplicite e ottimizzate al meglio per una palese sottrazione di note… [continua a leggere]

BEST & BLUES POWER – The Walkin’ Man – Cat Sound 010113 (I)-2012-

Eccoci all’ultima fatica di Maurizio Bestetti ed i Blues Power. Anche stavolta inizio con una confessione, ovvero che la prima volta che ho messo il disco nel lettore, complice una giornata storta in cui avevo bisogno di musica carica e aggressiva, non sono riuscito ad apprezzarlo a dovere. Come però ho imparato a fare con gli anni, l’ho lasciato da parte e mi sono ripromesso di ascoltarlo con lo spirito giusto. E così riprendendolo in mano senza (o per meglio dire con meno) problematiche sulle spalle, devo ammettere che il disco mi ha stupito… [continua a leggere]