BUDDY GUY – Blues Singer (Silvertone) -2003-

Album acustico dedicato a John Lee Hooker, questo “Blues Singer” mette a nudo più che mai l’anima dell’ormai ultra ottantenne Buddy Guy, icona per molti sia del blues che anche del rock. Registrato in studio con ospiti eccellenti, da Clapton a B.B. King, passando per Jimbo Mathus e Jim Keltner, si dimostra in realtà più intimista di quanto si potesse pensare. Dalla straziante “Hard Time Killing Floor” al falsetto di “Louise McGhee”, sembra di incontrare Buddy a casa sua, quasi fossimo in periodo di lockdown. La presenza della batteria di Keltner e del basso di Tony Garnier non scalfiscono minimamente la dimensione acustica che si respira in pezzi come “I Love The Life I Live” di Willie Dixon. L’incedere ipnotico di Hooker fa capolino in “Black Cat Blues”, ma il lirismo e la poetica quasi filosofica non abbandona una singola nota di questo lavoro. Per meditare e farsi rapire verso mondi sconosciuti senza muoversi di un millimetro.

Davide Grandi