Autunno e Blues con il n. 144

            In questo numero troverete: Robert Finley Julian Fauth Chicago 50 anni di dischi (3a parte) John Campbell Tony Joe White Carl Weathersby .. e tante recensioni!! More »

Soundtracks Jazz & Blues Festival

Forse non ci credevano nemmeno loro, Daniela Rossi e Luciano Oggioni, ideatori, organizzatori, nonché coniugi, di tenere in vita da quattordici anni il suddetto Festival, il quale ha ormai delle solide prerogative. More »

Bombino Bologna 2018

In occasione dell’uscita di “Deran”, Bombino ritorna a Bologna, nella piacevole cornice del parco del Cavaticcio, al   Biografilm Festival, appuntamento ormai consolidato nell’estate bolognese. La presenza sul palco non si fa attendere: More »

Summer Jamboree 2018

“Una rotonda sul mare, il nostro disco che suona… vedo gli amici ballare, ma tu non sei qui con me.” Caro Fred, dopo anni e anni di stressante ricerca sul motivo del More »

LODI BLUES FESTIVAL

Piazza della Vittoria – Lodi, 15 e 27 luglio, 10 agosto 2018 Ce l’abbiamo fatta anche quest’anno e nella noia mortale che invita alla fuga, nella stagione che più di ogni altra rischia More »

TRASIMENO BLUES 2018

Cominciamo con i numeri! Quattro le località che hanno ospitato diciannove concerti in dodici giorni con circa settanta musicisti coinvolti; questa è stata quantitativamente l’avventura per il festival lacustre umbro 2018 che, More »

Porretta Soul Festival 19-22 luglio 2018

Archiviata la faraonica edizione numero trenta, quella del 2017, il Porretta Soul Festival, è ufficialmente entrato nel secondo trentennio. Nonostante (o magari anche grazie a) un paio di benvenuti allargamenti ad altri More »

UMBRIA JAZZ 2018

Pronti via! Dieci giorni di emozioni, musica e colori, anche quest’anno dal 13 luglio, per un totale di 250 concerti, tra jazz e non solo! La 45esima edizione di Umbria Jazz si More »

Robert Finley – Fiorenzuola D’Arda

Il festival Dal Mississippi al Po ha in cartellone quest’anno oltre a graditi ritorni (Harris, Bibb) artisti per i quali la tappa nella bella piazza Molinari di Fiorenzuola d’Arda, rappresentava l’unico passaggio More »

Torrita Blues Festival 2018

Sto viaggiando in superstrada dirigendomi verso la Val d’Orcia; la radio sta trasmettendo in modo quasi “profetico” “Boom Boom” di John Lee Hooker e a pochi km dalla meta un cartello mi More »

Category Archives: Live in Italy 2014

ROBERT PLANT & NORTH MISSISSIPPI ALL STARS

Il viaggio a Padova ormai è diventato quasi una gita domenicale, visto che lo abbiamo fatto per il concerto, poi annullato causa pioggia, della Tedeschi Trucks Band a Blues In Villa, per cui questa “manciata” di km non ci spaventa, e ci siamo diretti,  il 14 Luglio 2014, alla Villa Contarini di Piazzola sul Brenta per goderci un concerto che definire storico forse non rende l’idea. Da una parte Robert Plant, stella della serata, idolo del rock e voce dei Led Zeppelin, da anni ormai concentrato sulla carriera solista, affiancato dal gruppo dei Sensational Space Shifters, e dall’altra i North Mississippi Allstars, ovvero i fratelli Dickinson e Lightinin Malcom, il suono delle colline del Mississippi.

Bitonto Blues Festival 2014

Con migliaia di spettatori e un borgo festante a ritmo di blues, il Bitonto Blues Festival bissa il successo della prima edizione del 2013 e si conferma realtà nuova e fiorente nel panorama nazionale delle rassegne dedicate alla musica blues.  L’edizione 2014, si è svolta nel primo weekend di settembre, dopo l’anteprima del 23 Agosto con la JugbandBlues e la Maxbluesband di Massimo Ciracì, con un pubblico numeroso sia  nelle due serate svoltesi al Teatro Comunale “Tommaso Traetta” che durante la grande chiusura in Piazza  Cattedrale.

POMIGLIANO BLUES FESTIVAL 2014

La rassegna, ideata e promossa dall’ Associazione Culturale AngeliBlues di cui Angelo Agrippa è l’anima, si è concretizzata per il secondo anno consecutivo in quel di Pomigliano d’ Arco, città musicalmente famosa per aver ospitato fin dal 1996 rassegne jazz con la partecipazione di artisti del calibro di Anthony Braxton, Jan Garbarek, Art Ensemble of Chicago, Chick Corea, Herbie Hancock, McCoy Turner. Una città che prima della industrializzazione era prettamente rurale, favorita dal suo esteso territorio pianeggiante, ha accolto magnificamente la ventata di blues portata da Angelo in una location raffinata quale è La Distilleria Feltrinelli Point. Cinque gli eventi nell’edizione 2014.

 

Dee Dee Bridgewater – Bologna Jazz Festival 2014

L’emozione nell’attesa di un evento regna sempre su tutto. Cerchi di ricordarti i particolari su cui non puoi perdere la concentrazione e grazie ai quali la tua performance sarà valutata. Richiami le tue conoscenze, cerchi di caricare la fiducia nelle tue capacità ed ecco che ad un certo punto tutto ha inizio e un ennesima porta si apre, un sipario, che pur perpetuando il suo rito non è mai ripetitivo. Comincia sempre così un esibizione, sia per chi sta sul palco, sia per chi non ne ha l’onore ma ha il compito di raccontare per immagini tutto quello che nasce dallo studio, dall’energia e dalla forza che nel jazz si chiama improvvisazione. Inizia così Theo Croker, senza esitazioni come se continuasse un chorus mai interrotto, sottovoce con la sua tromba richiama il pubblico all’ascolto. Incredibile purezza di suono e sensibilità nell’esprimere le dinamiche.

SUMMER JAMBOREE 2014

Estate, voglia di mare, voglia di oziare, di fare nuovi incontri e di non pensare….di ricaricare quelle batterie ormai giunte all’osso già da qualche mese… Per una volta tanto concedeteci di usufruire di questo spazio, non tanto per raccontarvi di musica (cosa che comunque faremo in parte nelle righe finali dell’articolo) ma per consigliarvi un “medicinale” privo di controindicazioni, che possa alleviare tutto lo stress accumulato durante l’anno.Il principio attivo si basa sempre sulla musica, ovvio! Ma gli elementi che lo compongono sono molti di più e di vario tipo e visto il largo uso che ormai migliaia di consumatori (in aumento costante; in questa edizione stimati in oltre 350mila provenienti da ogni parte del mondo) ne usufruiscono da quindici anni….possiamo essere sicuri degli effetti benefici che porta alla salute.

Trasimeno Blues 2014

Diciannovesima edizione per il Trasimeno Blues, manifestazione itinerante lungo le sponde di un lago che quest’anno si presenta davvero splendido, grazie a un inverno particolarmente piovoso. Piove anche sul festival, in senso non metaforico, tanto che si teme fino all’ultimo per la performance di Kirk Fletcher, il quale, insieme a Guitar Ray & The Gamblers, inaugura il corposo evento; acqua a catinelle per tutto il pomeriggio di giovedì 24 luglio, ma alla fine giove pluvio concede la grazia e il concerto si tiene regolarmente. Ottima la band di Guitar Ray e ottimo anche Fletcher, dal fraseggio chitarristico incisivo e lancinante, ma il connubio, seppur di livello, non convince totalmente; sarebbe stato auspicabile un coinvolgimento maggiore dell’ex comprimario di Kim Wilson, il quale invece si attiene alla sua condizione di “featuring”.  Variegata la proposta, con alcuni brani dal recente e apprezzato Photograph.

The Reverend, The Lady and The Undertakers, infiammano Sconfinart

Il weekend ferragostano si chiude come non meglio si poteva sperare, in una lucente notte stellata a Pegognaga (MN), per una serata di quel gran bel progetto culturale-musicale che è Sconfinart. L’evento, che si suddivide tra i Giardini Gina Bianchi di Suzzara e – come questa sera – al Parco Florida di Pegognaga, è stato creato dalla Cooperativa C.H.V. Onlus che dal 1986 opera con mirabile cura e passione nel campo sociale gestendo servizi di assistenza, formazione e integrazione a favore di persone con handicap e disagio sociale a rischio di marginalità. E allora questo ammirevole progetto – guidato da Cayo Delegati (ma lui, ovviamente, ci dirà da tutto il gruppo) – ha l’intento di estirpare la marginalità dalle periferie per portarla “in centro e al centro” di quella che dovrebbe essere la vita sociale, regalando

Porretta Soul Festival 2014

La location di Porretta rimane sempre unica, e, anche per chi non riesca a fermarsi per tutta la durata dell’ormai famoso festival Soul, accogliente e calda come deve essere la musica dell’anima. Ci è spiaciuto vedere le vecchie terme praticamente abbandonate, quando il piccolo paese brulicava di gente che avrebbero potuto/voluto invaderle amichevolmente, e ci è spiaciuto ancora di più l’annuncio fatto sul palco da Rick Hutton durante la seconda serata della scomparsa di James Govan, a lungo icona, dopo il più noto Rufus Thomas, di questo fortunato evento musicale. Nonostante questo, e non sappiamo se grazie alla magia o ad un patto con il diavolo, la quattro giorni musicale è stata esente da precipitazioni in una estate che al contrario ha tormentato tutta la scena musicale italiana e non solo.

HUGH LAURIE – AUDITORIUM MILANO

Grazie alla fama ottenuta interpretando per anni il Dr Gregory House sul piccolo schermo, l’attore inglese Hugh Laurie ha intrapreso con entusiasmo una seconda, inaspettata, carriera come musicista. Il caso vuole che sia un grande appassionato di blues e abbia inciso due dischi (prodotti da Joe Henry), avvalendosi di musicisti quali Dr John, Taj Mahal, Irma Thomas, tra glia altri. Il suo tour europeo ha fatto tappa all’Auditorium di Milano per una serata, lo scorso 17 luglio, bella la scenografia quasi teatrale e brillante fin da subito l’approccio di Laurie, da performer consumato ringrazia e rassicura il pubblico “capisco il vostro scetticismo, lo sarei anch’io se salito su un aereo, il pilota dicesse che fino a due settimane prima era un igienista dentale! Ma siete in buone mani grazie alla band”.

SPIN DOCTORS – Vallemaggia Magic Blues 2014

Complice una giornata di sole quanto mai rara in quest’estate di incertezze, la nostalgia di una passata stagione ci spinge l’occhio a incedere su una delle voci dei programmi in blues di un luglio ormai prossimo alla dipartita, facendoci cadere nientemeno che su un nome che non sentivamo da tempo, fiamma adolescenziale di quando un rock scanzonato la faceva da padrone con la voglia di finire la scuola e goderci le vacanze. Ma: – “…COSA CI FANNO GLI SPIN DOCTORS AD UN FESTIVAL BLUES !?” – chiede il giullaresco Chris Barron al pubblico del Vallemaggia Magic Blues, che già ci vide orgogliosi ospiti oltre il confine in alcune delle trascorse edizioni.