Summer Jamboree 2019

“The Blues Had A Baby And They Named It Rock And Roll” diceva un tale…. e chissà se quel personaggio lo pensava veramente o era solo un pretesto per un’altro dei suoi More »

Trasimeno Blues Festival 2019

Potremmo sottotitolarla l’edizione dei ritorni, quella che, come ogni anno, si è svolta nelle località del lago umbro, nella settimana a cavallo tra luglio e agosto e che ha riacceso i riflettori More »

Umbria Jazz 2019

Piccola premessa Inevitabile non trattare solo di blues nel nostro nuovo racconto di UJ, anche se quella madre alla quale tutte le musiche moderne debbono qualcosa si ripresenta puntuale ad ogni edizione, More »

Keb’ Mo’ – Black & Blue Festival

Anche quest’anno ai giardini estensi di Varese si tiene il “Black & Blue Festival”, appuntamento abituale giunto quasi al ventennale.  Il primo concerto è stato quello dell’artista losangelino, residente da alcuni anni More »

CHIARI BLUES FESTIVAL 2019

Una lunga domenica di musica, quella dello scorso 7 luglio, nel bel contesto del parco di villa Mazzotti, dal primo pomeriggio fino a mezzanotte circa. Tutto ben organizzato da Admr-Chiari, l’evento ha More »

Gary Clark Jr – Gardone Riviera

Due sole date in Italia per Gary Clark Jr, nell’ambito del tour europeo che fa seguito a “This Land”, uscito ad inizio anno. Il 24 giugno scorso eccolo allora fare tappa a More »

Torrita Blues Festival 2019

C’era una volta, in una ridente collina toscana…  Beh, si, ne siamo consapevoli!  Cominciare così il racconto di una favola è forse la cosa meno originale che si possa fare; ma dopo More »

Category Archives: Live In Italy 2015

VINTAGE TROUBLE

Si è fatta attendere, ma alla fine la tappa italiana dei Vintage Trouble è arrivata il 2 dicembre 2015. Prima volta al netto di tour da supporter, il Bloom esaurisce la capienza disponibile. La scaletta è all’insegna del crescendo e la serata parte morbida con “Soul Serenity”, o meglio, parte azzoppata perché il brano dalle atmosfere soul e acustiche se ne va tra microfono muto, cavi che fanno le bizze, roadies indaffarati e ondate di fischi dal pubblico.

Marco Fiume Blues Passion 2015

Tempi strani, tempi bastardi, tempi di uomini dalle grandi bocche, tempi in cui le chiacchiere sono diventate virtù; tempi di democrazie talmente consolidate che i governanti si autoeleggono e coloro che dovrebbero rappresentare intere nazioni per il bene del potere o di una poltrona dicono o rinnegano tutto e il contrario di tutto; tempi di disgregazione sociale; tempi in cui avvinghiarsi con le unghia ed i denti a  valori e/o sentimenti intrinsechi in ciascun individuo può rendere sopportabile la triste monotonia o le difficoltà della vita quotidiana.

Rocce Rosse Blues 2015

Il tempo non è dei più clementi: le persone accorse ad assistere al concerto di Peaches Staten e dei Campbell Brothers devono essere ben motivate, per sfidare il nubifragio che imperversa su Lanusei e dintorni. L’ appuntamento è al teatro Tonio Dei, luogo oramai deputato ad ospitare il Rocce Rosse Winter Edition. Apre la serata Peachen Staten, accompagnata dagli Hawks, trio milanese che spesso supporta l’ artista di Chicago nelle tournèe europee; alla signora Staten spetta un compito non facile, quello di dover sciogliere un pubblico spazientito dalla lunga attesa dell’inizio concerto, causata da un ritardo del volo aereo che doveva portare la band in Sardegna.

Arianna Antinori a Milano

Nelle ultime righe della recensione del lavoro d’esordio di Arianna Antinori (Il Blues 124) Davide Grandi raccomandava di non perdersi una sua esibizione dal vivo: e così abbiamo colto l’occasione del suo concerto tenutosi lo scorso 20 novembre allo Spazio 89 di Milano, un bellissimo teatro da 280 posti con un’acustica eccellente. Prima di poterla ascoltare abbiamo avuto l’opportunità di fare insieme ad Arianna una piacevole chiacchierata, più che un’intervista, di cui vi daremo resoconto prossimamante nelle pagine de Il Blues.

JOHN MAYALL – MILANO

Rivedere dal vivo e negli anni del tramonto dorato, per inevitabili ragioni anagrafiche, artisti come Mayall che hanno avuto una carriera lunghissima e lasciato un segno destinato a restare, potrebbe presentare il rischio dell’effetto nostalgia o della (legittima) difficoltà di accettare il tempo che passa. Eppure non si è avuta questa sensazione durante il concerto che John e i suoi musicisti hanno animato all’Alcatraz il 19 ottobre scorso, proprio perché il primo a divertirsi ancora sembra lui stesso.

Summer Jamboree 2015

20 Agosto 2000; Angelo Di Liberto è emozionato ed entusiasta… un giorno tutto dedicato al suo Rock n Roll; nei piccoli giardini della scuola Pascoli di Senigallia quattro band si alterneranno di fronte ad un pubblico, non numerosissimo. di veri fanatici del genere. 9 Agosto 2015; Angelo Di Liberto è sempre emozionato anche se apparentemente più rilassato rispetto al 2000; le cose sono leggermente cambiate…quel festival partito 15 anni prima, il Summer Jamborre, ha contato quest’anno un’affluenza di oltre 400.000 persone; trasformandosi in uno delle rassegne del settore (e non solo) più importanti e seguite al mondo.

Trasimeno Blues Festival 2015

“Non ho mai suonato all’interno di un castello” quest’affermazione di Randolph Matthews, ci ha fatto pensare che non ci meravigliamo più di tante cose come ad esempio i luoghi dove viviamo, le persone che incontriamo, i momenti che consumiamo; non ci rendiamo più conto della loro unicità e questo semplicemente perché ci accompagnano da tanti anni. Le diamo ormai per scontate…come il Trasimeno Blues Festival che torna anche in questa estate per la sua ventesima volta… i tanti concerti, i sapori, le sue emozioni e le meravigliose cornici che lo hanno sempre fatto apprezzare anche agli stessi artisti ancora una volta protagonisti.

Rozzano Blues Festival 2015

4° Edizione, una positiva conferma

Patrocinato dal Comune di Rozzano, con la direzione artistica, tecnica e organizzativa dell’Associazione Culturale Kaleidos, il supporto dello Spazio Aurora e di Monasterock, tra il 26 e il 28 Giugno si è consumata l’edizione 2015 del Rozzano Blues Festival. Nell’accogliente spazio della Cascina Grande, a cornice di questa tre giorni di Blues, si sono alternate sul palco una quindicina di formazioni per una sessantina di musicisti coinvolti. La musica, distribuita per la gran parte nelle serate non ha mancato di trovare spazio nell’happy hour di sabato, nella mattina e nel pomeriggio di domenica con un’orgogliosa sessione acustica e una partecipata jam session.

Porretta Soul Festival 2015

Fonti accreditate da oltre Manica, non contente di averlo già definito “la più longeva – e di certo la migliore – rassegna al mondo di questo tipo”, ora arrivano a certificare che il Porretta Soul Festival è il “più bel festival a cui si possa assistere, di qualsiasi genere”. Forse l’enfasi non è fuori luogo, se si considera che visitatori da ogni angolo d’Italia e d’Europa continuano ad affluire e ad applaudire la manifestazione emiliana che ha concluso la sua ventottesima edizione dopo aver schierato, in quattro serate zeppe di pubblico e di sorprese, una decina di solisti di prim’ordine e quattro estese orchestre di rhythm & blues, compresa una che arrivava da un arcipelago dell’Atlantico e un’altra dal Giappone, e perfino la Fanfara del Terzo Reggimento Carabinieri “Lombardia”.

Umbria Jazz 2015

È partita nel secondo weekend di Luglio, come tradizionalmente accade da più di quarant’anni, la nuova edizione di Umbria Jazz e lo ha fatto, come sempre, con i suoi numeri da capogiro; più di 250 concerti con eventi correlati nei consueti 6 stage in oltre 10 giorni di programmazione (anteprima inclusa).