JAMES COTTON – Deep In The Blues (Verve) -1996-

Un tuffo nel deep blues. Questo album offre un’interessantissima registrazione (datata 1995), di James Cotton insieme a due grandi musicisti: il chitarrista Joe Louis Walker e il contrabbassista Charlie Haden. Qui Cotton rivisita le radici acustiche delle sonorità blues, quello che ha immediatamente preceduto l’esplosione elettrica di Chicago. Un disco vibrante, unplugged, con interpretazioni da brivido, anche grazie ad una voce già resa estremamente rauca e quasi afona da tempo, a causa di uno smisurato consumo di sigarette ed alcol. Indubbiamente uno dei più grandi esponenti tra gli armonicisti che, con il suo approccio da grande intrattenitore e strumentista spettacolare, non ha mai perso di vista per un attimo le proprie radici, mediando gli eleganti toni swinganti di Little Walter con la selvaggia irruenza di Sonny Boy Williamson II. Un lavoro old school ancora estremamente attuale, che può indicare la “strada maestra” alle tante formazioni acustiche che animano i palchi dei live club.

Lorenz Zadro