MAGIC SLIM – Alone And Unplugged (Wolf) -1996-

Esponente di spicco tra gli alfieri della seconda generazione dei chitarristi di Chicago, Magic Slim ha sempre abituato il suo fedele pubblico ad uno stile chitarristico downhome elettrico, caratterizzato da guizzi improvvisi e graffianti assoli con la sua fedele Fender Jazzmaster, dove la sua tecnica ha molte affinità rispetto a quella del vecchio compagno Magic Sam, dal quale non ha ereditato solo il nome. Da una discografia ampia e confusa, distribuita su diverse etichette per il mercato americano ed europeo, spicca per diversità questo “Alone & Unplugged”. Molto lontano dal suo stile abituale, sorprendente, ruvido, impreciso, spontaneo e allo stesso tempo cristallino, Magic Slim canta e suona in solitaria quattordici canzoni del repertorio a lui caro, suonando – probabilmente – una chitarra Epiphone con cui è ritratto in copertina. Ne esce dunque il disco che non ti aspetti. Da riscoprire.

Lorenz Zadro