Soundtracks Jazz and Blues Festival

Il forte rischio di far parte dell’elenco “rinviato per la drammatica situazione mondiale in corso”, era opprimente anche per lo storico Festival (quindici edizioni), dalla conformazione itinerante fra alcuni comuni dell’alto milanese. More »

Il Blues n.152 Settembre 2020

            In questo numero: Amiri Baraka Harmonica Shah Yazoo Records Benny Turner Jim Morrison Scott Ellison Eddie Shaw Recensioni Italiane ed Estere .. e tanto altro!! Per More »

INTERVISTA SUPERDOWNHOME

Introduzione Hanno aperto i concerti di tutti i mostri sacri del blues e non solo, sono andati a Memphis per l’International Blues Challenge, guadagnandosi pure un invito al Cigar Box Festival di More »

Dal Mississippi Al Po 2020

La XVI edizione del festival Dal Mississippi Al Po si è aperta il 27 agosto con una line up d’eccezione: Roberto Luti & Angelo Leadbelly Rossi seguiti da Gnola Blues Band feat. More »

Trasimeno Blues Festival 2020

La musica come medicinale; viatico per ogni tipo di trattamento, sia si tratti di malessere psicofisico o semplicemente spirituale, ed in un contesto difficile e inusuale come quello che stiamo vivendo il More »

TORRITA BLUES 2020

Never give up! Quest’anno il Torrita Blues Festival lo vogliamo sottotitolare così. Non è il solito evento e non può essere diversamente visto le innumerevoli restrizioni dovute al covid, ma proprio per More »

Il Blues n.151 Giugno 2020

            In questo numero: Maxwell Street Jimmy Davis Robert Johnson John Lee Hooker Robert Lee Coleman Eliza Neals Dave Van Ronk Alberta Hunter Recensioni Italiane ed Estere More »

Tag Archives: Dickinson

Eventi 2019

  • Henry Carpaneto

A Chiavari (Ge) il 15 dicembre alle ore 21 presso l’Auditorium San Francesco, Carpaneto presenta in anteprima il nuovo album “Pianissimo“, prodotto da Tony Coleman.

  • Christmas Blues Party

Domenica 15 dicembre dalle oree 18,30 al Bloom di Mezzago si terrà il decimo Christmas Blues Party / Memorial Gianni  Mangione, organizzato da Bloom in Blues e Italian Blues River.  Con la partecipazione di Marco Pandolfi, Daniele Tenca, Boogie Bombers. Info: https://www.facebook.com/events/443100413059858/

  • Brescia In Blues

Al Music Temple di via Giorgione, a Brescia, venerdi 29 novembre si esibiranno i The Bluesville. Info: https://it-it.facebook.com/pages/category/Organization/Associazione-Brescia-in-Blues-574308772670701/

  • Mandolin Brothers 6

il 30 novembre presso Spazio Teatro 89 a Milano la band presenta in concerto il nuovo lavoro “6”, prodotto da Jono Manson e celebrativo del quarantennale. Info http://www.spazioteatro89.org/

  • Zig Zag chiude il 30 Novembre

Il giorno più lungo di Zig Zag, sabato 30 novembre dalle ore 9 alle 20 (orario continuato), vedrà due sorprese che siamo particolarmente felici di annunciare: Edward Abbiati presenterà il suo nuovo album, il bellissimo Beat The Night, alle ore 11, e ci aspetta un’intensa matinée, poi Marco Denti illustrerà Forze speciali, un libro che ci trasporta in un mondo feroce e paradossale (il nostro). Questo 30 Novembre sarà l’ultimo giorno di Zig Zag, per cui vi aspettiamo per un brindisi, un saluto e un arrivederci! Evento Facebook:  https://www.facebook.com/events/499855730611203/508004103129699/ – Info: http://www.zigzaglibricd.com/ 

  • Amatrice

Nella cittadina laziale colpita dai terremoti nel 2016 e 2017 si terrà il 1 dicembre nel Parco degli Alberti della zona rossa alle ore 15.00 si terrà il concerto di Soul Sister & The Band, formata per l’occasione.

  • Premio Herbie Goins

La seconda edizione andrà in scena domenica 1 dicembre presso l’Asino che Vola di Roma. Sul palco si avvicenderanno diversi ospiti, mentre i premiati saranno Lorenzo Francocci, Mojo Station e Mike Cooper. https://www.facebook.com/AssociazioneculturaleHerbieGoins/

Cedric Burnside

Un uomo che ha attraversato la storia, quasi un ponte dal passato al futuro. Cedric è questo e molto di più. Un bel ragazzo muscoloso e sciupafemmine che accompagnava il nonno R.L, suonando si un blues arcaico, ma in cerca di un contatto con il nuovo mondo, ed un uomo maturo che con il suo Cedric Burnside Project nel 2015 fu candidato al Grammy come Best Blues Album. Uno dei tanti eredi della famiglia Burnside, che assieme ai Kimbrough ancora rappresenta una dinastia musicalmente potente nelle colline del nord del Mississippi, e che, vuoi per i casi della vita, vuoi per predisposizione, ha saputo tirare dritto e percorrere la sua strada senza perdersi. Sarà forse stato il nonno che lo portava in giro per il mondo con Kenny Brown per suonare i brani di “Mr Wizard” o “A Ass Pocket Of Whiskey”, o le varie collaborazioni con musicisti come Richard Johnston, Lightnin’ Malcolm, Gary Burnside, i fratelli Dickinson e tanti altri. Un fatto è certo, ovvero che Cedric pare non essersi mai fermato né seduto sugli allori, lo sguardo fisso sul domani, la mente concentrata ed il cuore aperto all’ispirazione. Il tipico sound di Cedric non ha mai rinnegato lo Hill Country Blues, con il suo incedere ipnotico e la strumentazione scarna, come l’acida “I’m Hurtin’” o la burnsidiana “Please Tell Me Babe”, con un drumming incisivo ed una voce matura e giovane allo stesso tempo. Dalla batteria alla chitarra, acustica nel caso di “There Is So Much”, quasi un talkin’ blues dalle tematiche sentimentali, visto il testo che riproduce una conversazione con la propria donna. Mi sembra di sentire persino lontani echi africani, ad esempio nell’attacco di “We Made It”, o di sentire il peso del tempo e la caducità della vita in “Death Bell Blues”, quasi la musica diventasse liquida e si impossessasse dell’ascoltatore. “Hard To Stay Cool” è un lamento neanche tanto sommesso, contro la difficoltà di mantenersi calmi nelle situazioni più difficili, vere e vissute che molto probabilmente neanche riesco ad immaginare, con una lancinante chitarra malinconica, ma l’incedere ipnotico è il denominatore comune di “Benton County Relic”, in pezzi come “Typical Day” o “Give It To You”, con le note basse della chitarra a farla da padrone, meravigliosamente condite da una voce sempre più matura, potente[…][continua a leggere nel n° 144 –settembre2018]