PER MARCO LONGHI

Pioveva forte Sabato sera 1 Marzo a Milano. La noiosa perturbazione però non ha tolto la voglia di esserci, ad amici e musicisti, nel locale “La Buca di San Vincenzo”, per ricordare Marco Longhi ad un anno dal giorno in cui la sua anima blues si è unita a quella di Robert Johnson, Muddy Waters, T-Bone Walker e tanti altri in un qualche luogo parallelo al nostro.

Nell’ambiente musicale, Marco è sempre stato una persona molto stimata per la sua profonda  conoscenza della musica, blues per prima cosa, ma anche rock, folk e jazz. I suoi articoli e recensioni sono apparsi su diverse riviste specializzate (è stato anche collaboratore della Rivista “Il Blues”), e uno degli artefici de “L’Enciclopedia del Blues e della Musica Nera”. Naturale dunque che in suo ricordo il locale era pieno, e ad animare la serata si sono alternati sul palco parecchi musicisti, tutti supportati per l’occasione, dalla blues band, “Mississippi Juke Joint Combo”. Ricordiamo fra gli altri la presenza di: Gennaro Carrillo, Amanda Tosoni, Roberto Berlini, Andrea Caggiari, Veronica Sbergia e Max De Bernardi, quest’ultimo ha surriscaldato il locale imbracciando la chitarra elettrica (una rarità ormai per Max), per una magistrale interpretazione di “Shake Your Hips”. Marco ovunque si trovi, stava sicuramente sorridendo!

 Alessandro Fiore