Soundtracks Jazz and Blues Festival

Il forte rischio di far parte dell’elenco “rinviato per la drammatica situazione mondiale in corso”, era opprimente anche per lo storico Festival (quindici edizioni), dalla conformazione itinerante fra alcuni comuni dell’alto milanese. More »

Il Blues n.152 Settembre 2020

            In questo numero: Amiri Baraka Harmonica Shah Yazoo Records Benny Turner Jim Morrison Scott Ellison Eddie Shaw Recensioni Italiane ed Estere .. e tanto altro!! Per More »

INTERVISTA SUPERDOWNHOME

Introduzione Hanno aperto i concerti di tutti i mostri sacri del blues e non solo, sono andati a Memphis per l’International Blues Challenge, guadagnandosi pure un invito al Cigar Box Festival di More »

Dal Mississippi Al Po 2020

La XVI edizione del festival Dal Mississippi Al Po si è aperta il 27 agosto con una line up d’eccezione: Roberto Luti & Angelo Leadbelly Rossi seguiti da Gnola Blues Band feat. More »

Trasimeno Blues Festival 2020

La musica come medicinale; viatico per ogni tipo di trattamento, sia si tratti di malessere psicofisico o semplicemente spirituale, ed in un contesto difficile e inusuale come quello che stiamo vivendo il More »

TORRITA BLUES 2020

Never give up! Quest’anno il Torrita Blues Festival lo vogliamo sottotitolare così. Non è il solito evento e non può essere diversamente visto le innumerevoli restrizioni dovute al covid, ma proprio per More »

Il Blues n.151 Giugno 2020

            In questo numero: Maxwell Street Jimmy Davis Robert Johnson John Lee Hooker Robert Lee Coleman Eliza Neals Dave Van Ronk Alberta Hunter Recensioni Italiane ed Estere More »

Tag Archives: Billy Branch

Festival 2019

  • Il Rocce Rosse Blues, edizione invernale, torna in Ogliastra dal 17 al 23 dicembre, tra Lanusei e Osini. Sul palco Gavino Murgia (17 dicembre), Edoardo Bennato e Moses (20 dicembre), Juwana Jenkins e Tony Braschi  Blues Band raschi (21 dicembre), Ricky Bailey (22 dicembre). Info: https://www.roccerosse.it/
  • Il Lucerne Blues Festival, giunto all’edizione numero venticinque, si terrà tra il 9 e il 17 novembre, con la partecipazione di Guy Davis, Ann Harris & Marcella Simien, Altered Five Blues Band, Billy Price, Rev. John Wilkins (giovedi 14/11); Chicago Blues Reunion, European Blues Summit, Shemekia Copeland, Robert Lee Coleman, (venerdi 15/11); Lindsay Beaver, Benny Turner with Billy Branch, Fabulous Thunderbirds, Corey Ledet (sabato 16/11). Info: http://bluesfestival.ch/   

Billy Branch

foto Gianfranco Skala

Chicago Blues tra passato e presente  di   Matteo Bossi e Marino Grandi

Figura familiare a noi e crediamo anche ai lettori, dagli albori della nostra rivista, visto che già sul n. 5 de Il Blues compariva la recensione di un suo disco con Lurrie Bell intitolato “Chicago’s Young Blues Generation”. E’ venuto sin dagli anni Ottanta a suonare in Italia e le sue parole le abbiamo raccolte più volte, (sui numeri 25, 56 e 73, così giusto per facilitare le ricerche d’archivio). Guardando indietro ci si accorge di come negli anni la sua traiettoria lo abbia condotto dal plotone delle nuove leve del Chicago Blues a quello rivestito attualmente, di veterano e depositario di un carico di esperienze con pochi eguali. Alcune cose non sono cambiate però, il suo attaccamento alla musica e la voglia di trasmetterla, è stato in fondo tra i pionieri del programma d’insegnamento “Blues In The Schools”, che continua a portare avanti, «insegno ancora certo, ogni volta che posso. L’anno scorso abbiamo tenuto un programma in Ecuador, sponsorizzato dal Governo, uno scambio culturale, siamo andati sulle Ande in diversi villaggi. In uno c’erano danze tradizionali, sembrava di essere in Africa, c’era anche una signora di novant’anni, Rosita, che ballava e cantava ancora. Ho tenuto il mio workshop di armonica in spagnolo, non è stato facile, mi hanno aiutato però. Erano entusiasti di quello che gli abbiamo portato.» Mancava dalle nostre pagine e dai palchi milanesi, da qualche anno, entrambe le lacune sono ora state colmate, complice la sua venuta alle Milano Blues Sessions di inizio maggio. Tra il soundcheck e il concerto gli chiediamo quale sia la prima considerazione che si sente di fare sugli ultimi dieci, quindici anni, di Chicago blues e Billy non ha dubbi: «Tantissimi dei grandi artisti blues non ci sono più. Solo negli ultimi due anni se ne sono andati in troppi. Alcuni anche molto giovani come Mike Ledbetter che di anni ne aveva solo trentaquattro. Eddy Taylor Jr, Eddie Shaw, Eddy Clearwater, Eddie C. Campbell…caspita tutti gli Eddy. […] continua a leggere nel numero 148 di settembre 2019.

Lucerne Blues Festival 2019

Venticinque edizioni non sono certo poche per qualsiasi manifestazione, musicale o meno, rappresentano un bel traguardo. Ad esso ci si può arrivare in condizioni differenti per mille ragioni, con il rischio talvolta, di mutare in qualcosa di molto distante dall’idea di partenza. Non è stato, per fortuna, il caso del festival di Lucerna che ha mantenuto negli anni la sua identità fondata appunto sulla parola “blues” insita nel nome, allestendo cartelloni in cui la qualità si combina con la coerenza, senza concessioni commerciali. Una delle carte migliori poi resta indubbiamente il sapersi prendere cura degli artisti e la vicinanza tra gli stessi e il pubblico, elementi di importanza non certo secondaria.

Anne Harris, Guy Davis foto Gianfranco Skala

Si è partiti dunque giovedi 14 novembre, come sempre alle 19 precise, per il set del trio denominato Gumbo, Grits & Gravy il nuovo progetto animato da Guy Davis, Anne Harris, violinista per anni parte del gruppo di Otis Taylor e Marcella Simien, cantante e polistrumentista, figlia del pluripremiato artista zydeco Terrance Simien. Sonorità rootsy quindi dove il violino dialoga con l’accordeon o il rubboard della Simien, mentre Davis alterna chitarra, armonica e banjo. Quest’ultimo è, lo sappiamo bene,  dotato di una gran voce, profonda e tonante, la si è apprezzata appieno ad esempio nella sua rilettura di “Drop Down Mama” (Estes). propongono anche “Another Man Done Gone” tutti insieme e un pezzo zydeco cantato in francese da Marcella Simien o uno strumentale con il violino alla guida, “Snowden’s Jig”, incluso anche nel loro EP. Un gumbo speziato e divertente, probabilmente non è che l’inizio di questa collaborazione.

Milano Blues Sessions

Il ritorno del Festival Blues nel capoluogo lombardo, evento lungamente assente da molti anni, ha avuto luogo nel centralissimo Teatro San Babila raccogliendo sia il successo di pubblico registrato con il tutto esaurito in entrambe le serate, sia per la qualità proposta dalle performance musicali. Responsabile dell’iniziativa, l’associazione “The Blues Place” della famiglia Capurso, appassionati che da tempo coltivavano il sogno di organizzare una manifestazione dedicata alla musica del diavolo. Il cartellone, ha visto succedersi sul palco cinque gruppi, quattro di essi incentrati sul ruolo dell’armonica, complice la passione per lo strumento del giovane Andrea Capurso, armonicista a sua volta. A fare gli onori di casa, introducendo ogni band, la voce di Virgin Radio, Maurizio Faulisi, con puntualità e simpatia.

Intervista A Gabriel Delta

INTRODUZIONE

Abbiamo incontrato Gabriel Delta ad Alessandria, la città dove vive ed insegna musica, in particolare il blues, con l’Associazione Culturale Alba. Gabriel, originario dell’Argentina, ma in Italia dal 2003, porta con sé il calore delle popolazioni latine e la calma del sud del mondo, e nel freddo del Piemonte, che come altre regioni del nord Italia è un posto dove le persone fanno fatica ad aprire il cuore all’arte, porta avanti la sua battaglia per abbattere i confini, non solo quelli musicali. Il suo ultimo disco, Hobo, accompagnato da un video di lancio a tema, non è, contrariamente a quanto si potrebbe pensare, solo un elogio degli emarginati, quanto piuttosto un voler sottolineare l’importanza di chi viaggia e prova nuove esperienze, alla ricerca forse proprio di se stesso. Lo spettacolo teatrale che ne è nato richiama addirittura l’Ulisse, ma senza allontanarci troppo dal mondo del blues, lo abbiamo incontrato per fare quattro chiacchiere.

Festival 2016

  • Continua  Nei Vicoli del Blues una rassegna di blues organizzata da Angeliblues in collaborazione con Bourbon Street Jazz Club dal 4 Novembre al 16 Dicembre. Si esibiranno Juke Joint 4tet, The Moonshiners, Glen Martin Blues Band, Hill Side Power Trio, e la chiusura affidata all’astro nascente Fabio Marza Band venerdì 16 dicembre. Info: https://www.facebook.com/Nei-vicoli-del-Blues-225304027887037/
  • Inizia venerdì 2 dicembre la rassegna A Blues Winter Story, una serie di concerti blues presso il Flambard di Trento. Si esibiranno i Poor Boys, Lukas Insam Trio, The True Blues Band, Dos Equis XX, The Fireplaces, Thomas Guidicci, Fabio Marza Band. Info: https://www.facebook.com/flambardtrento/
  • Continua la rassegna Milano Blues 89 allo Spazio Teatro 89 in Via Fratelli Zoia 89 a Milano, con i concerti di Paul Venturi & The Junkers il 5 Novembre e di Egidio “Juke” Ingala & The Jacknives il 19 Novembre, Matteo Sansonetto Blues Revue il 2 Dicembre. Info: http://www.spazioteatro89.org/

Trasimeno Blues Festival 2016

Il raggiungimento di un traguardo importante. Ventesima edizione del Trasimeno Blues Festival, tra gli eventi del settore più attesi e seguiti dagli appassionati di tutta Italia. La sua collocazione in una zona turistica come il lago Trasimeno gli ha permesso in questi anni di essere conosciuto e ammirato anche al di fuori dei confini nazionali. Il Trasimeno Blues Festival è una kermesse itinerante che abbraccia le località più note della zona lacustre, ma il periodo economicamente instabile che stanno vivendo le amministrazioni comunali ha conseguentemente colpito anche lo svolgimento della rassegna in alcuni luoghi storici, ridimensionando questa che doveva essere, al contrario, un’edizione speciale. Solo la forte volontà del suo creatore, Gianluca Di Maggio ha permesso al festival di essere raccontato anche in questo 2016.

LUCERNA BLUES FESTIVAL 2015

L’edizione di quest’anno presentava un cartellone privo, almeno in linea teorica, di grandi vedette, eppure il livello dei concerti è stato in media piuttosto buono. La sera di giovedi 12 novembre il festival apre ufficialmente con Lil’ Jimmy Reed, all’anagrafe Leon Atkins, ultrasettantenne residente in Alabama, è musicista che richiama appunto l’illustre modello giovanile. Chitarra e armonica, suonate in modo semplice ma efficace, Reed era accompagnato dal suo produttore e amico inglese Bob Hall al piano e dalla sua partner Hilary Blythe al basso. A sorpresa si è unito ai tre Lil’ Ed Williams nelle inconsuete vesti di batterista (i tre si erano conosciuti proprio a Lucerna). Se il repertorio era di cover, da “Honest I Do” in giù, però interpretate con grande simpatia da Reed, è stato un piacere ascoltare il lavoro ai tasti di Hall, musicista di lungo corso, la cui carriera, con qualche interruzione, risale agli albori del British Blues.

Festival 2015

  • La 12a  edizione del Castelfranco Blues Festival si terrà dal 10 al 13 Dicembre presso il Teatro Dadà in Piazza Curiel 26 a Castelfranco Emilia, Si esibiranno Paolo Bonfanti, Rudy Rotta, la Fabio Marza Band, Steve Freund Blues Trio, Ricky & Vince, The Big Solidal Band, Teaspoon Quartet, Info: http://www.castelfrancoblues.it/
  • Il Rocce Rosse Winter Edition 2015 si terrà a Cagliari e Lanusei dal 4 al 18 Dicembre. Si esibiranno  Sunsweet Blues Revenge, Paul Millns & Butch Coulter, Cristiano De Andrè, Peaches Staten, The Campbell Brothers, Noa & Gil Dor, Gavino Murgia, Malika Ayane, Ernesto Assante & Gino Castaldo in Lezioni di Rock , Officinum Divinum con Ensemble Cantarlontano. Info: http://www.roccerosse.it/
  • Ritorna Cernusco In Blues dal 14 Novembre presso la Casa delle Arti in  Via De Gasperi 5, quattro appuntamenti ad ingresso grauito. Ecco gli appuntamenti: l 14 novembre alle 21 il concerto di Alex The Kid Gariazzo, martedì 17 novembre con la conferenza Le anime della musica nera: soul e blues’ dello scrittore e giornalista de ‘Il Buscadero’ e ‘Anima popolare’  Gianni Del Savio,   21 novembre alle 21 torna protagonista la musica con la Alex Usai Blues Band  e la rassegna si chiuderà martedì 24 novembre alle 21 nuovamente in Biblioteca con la conferenza del giornalista Matteo Bossi della rivista Il Blues dal titoloTra passato e futuro: viaggio nel blues moderno.  Info: https://www.facebook.com/luca.trambusti

Iniziative

  • Blue Note non solo jazz

Continua la programmazione del Blue Note di Milano, che spazia  nel jazz e non solo, con i concerti ad Aprile di Al Foster e del Be Gospel Quartet . Info: http://www.bluenotemilano.com/

  • Musicraiser Blues

Sempre più gruppi di blues affrontano la realizzazione di un CD o addirittura di un vinile attraverso Musicraiser. Tra gli ultimi potete trovare i TRES e Angela Esmeralda & Sebastiano Lillo. Info: http://www.musicraiser.com/it/