Soundtracks Jazz and Blues Festival

Il forte rischio di far parte dell’elenco “rinviato per la drammatica situazione mondiale in corso”, era opprimente anche per lo storico Festival (quindici edizioni), dalla conformazione itinerante fra alcuni comuni dell’alto milanese. More »

Il Blues n.152 Settembre 2020

            In questo numero: Amiri Baraka Harmonica Shah Yazoo Records Benny Turner Jim Morrison Scott Ellison Eddie Shaw Recensioni Italiane ed Estere .. e tanto altro!! Per More »

INTERVISTA SUPERDOWNHOME

Introduzione Hanno aperto i concerti di tutti i mostri sacri del blues e non solo, sono andati a Memphis per l’International Blues Challenge, guadagnandosi pure un invito al Cigar Box Festival di More »

Dal Mississippi Al Po 2020

La XVI edizione del festival Dal Mississippi Al Po si è aperta il 27 agosto con una line up d’eccezione: Roberto Luti & Angelo Leadbelly Rossi seguiti da Gnola Blues Band feat. More »

Trasimeno Blues Festival 2020

La musica come medicinale; viatico per ogni tipo di trattamento, sia si tratti di malessere psicofisico o semplicemente spirituale, ed in un contesto difficile e inusuale come quello che stiamo vivendo il More »

TORRITA BLUES 2020

Never give up! Quest’anno il Torrita Blues Festival lo vogliamo sottotitolare così. Non è il solito evento e non può essere diversamente visto le innumerevoli restrizioni dovute al covid, ma proprio per More »

Il Blues n.151 Giugno 2020

            In questo numero: Maxwell Street Jimmy Davis Robert Johnson John Lee Hooker Robert Lee Coleman Eliza Neals Dave Van Ronk Alberta Hunter Recensioni Italiane ed Estere More »

Tag Archives: marino grandi

Bob Riedy 1946 – 2020

Per commemorare la figura di Riedy, scomparso il 26 ottobre scorso, riproponiamo qui di seguito l’articolo su di lui apparso nel numero 118 de Il Blues, all’interno di uno speciale sul Chicago Blues.

Quando tenere in vita il blues, ed i bluesmen, era solo questione di fede               di Marino Grandi

Dopo il boom degli anni Sessanta, fu la volta dei tempi duri. La decade successiva segnò l’avvento dell’acid rock e della fusion, su cui però finì per imperversare la pulsazione meccanica della disco music. I tempi stavano cambiando rapidamente e per tutti era difficile, se non spesse volte impossibile, interpretare ogni giorno se stessi guardando il futuro. La Chess Records era in procinto di passare di mano, i “padri” del genere riproponevano, più o meno, gli stilemi degli anni precedenti ma con meno convinzione, e chi fino a poco tempo prima veniva annoverato tra i “comprimari di lusso” restava senza lavoro. E fu proprio all’incirca alla prima metà degli anni Settanta, ovvero quando Jimmy Dawkins e Magic Slim non erano ancora diventati nuovi punti di riferimento, che apparve un personaggio che tenne vivo ed alimentò l’anima del sottobosco musicale chicagoano. Quest’uomo fu Bob Riedy. Bianco, originario del Wisconsin, pianista mai tentato dal canto ma influenzato da Otis Spann, dopo il suo trasferimento nella Windy City, verso la fine degli anni Sessanta, entrò ben presto a far parte delle seconde linee del Chicago Blues. Ma la sua figura assume rilevanza quando ebbe l’idea di dare vita ad un circuito di bluesmen con cui, tramite l’appoggio della agenzia di spettacoli RMR Productions, alimentare in maniera costante il cartellone di alcuni club della North Side tra cui Biddy Mulligan’s, Wise Fools Pub, Peanut Barrel Pub, etc. Ma l’importanza del suo lavoro assume i contorni più netti quando veniamo a sapere che le band che lui assemblava e di cui faceva parte, spesso eterogenee e quindi difficilmente omologabili, potevano contare su artisti come Carey Bell, Johnny Young, John Littlejohn, Fred Below, Eddie Clearwater, Jimmy Rogers, etc., tutta gente in grado di sfornare Chicago Blues autentico ben diverso da quello per turisti allora appena agli albori. Parte dei suoi risultati videro la luce, discograficamente parlando, sotto il nome di Bob Riedy Chicago Blues Band nell’ellepì LP “Lake Michigan Ain’t No A River” (Rounder 2005 pubblicato nel 1973 e recensito nel n.18) e come Bob Riedy Blues Band nel vinile “Just Off Halsted” (Flying Fish 006 pubblicato nel 1974).

Francesco Piu Crossing Spazio Teatro 89 Milano

Quando parlai a Marino Grandi, direttore della nostra testata, della personale idea di scrivere qualcosa su Robert Johnson, mi suggerì tutte le cautele del caso, come chi mai dovesse operare su una presa di corrente senza il salvavita. Un fascino elettrizzante da cui neppure il nostro carissimo chitarrista sardo pare però essersi sottratto, allorché lo ritroviamo a calcare il palco del noto spazio musicale milanese, il Teatro 89, proprio a inaugurare non solo la rassegna di Milano Blues 89 promossa da Slang Music, ma anche a presentare l’uscita della sua originalissima versione dei fatti in merito al canzoniere johnsoniano dal quale tutti, prima o poi, sono passati.

Intervista A Gabriel Delta

INTRODUZIONE

Abbiamo incontrato Gabriel Delta ad Alessandria, la città dove vive ed insegna musica, in particolare il blues, con l’Associazione Culturale Alba. Gabriel, originario dell’Argentina, ma in Italia dal 2003, porta con sé il calore delle popolazioni latine e la calma del sud del mondo, e nel freddo del Piemonte, che come altre regioni del nord Italia è un posto dove le persone fanno fatica ad aprire il cuore all’arte, porta avanti la sua battaglia per abbattere i confini, non solo quelli musicali. Il suo ultimo disco, Hobo, accompagnato da un video di lancio a tema, non è, contrariamente a quanto si potrebbe pensare, solo un elogio degli emarginati, quanto piuttosto un voler sottolineare l’importanza di chi viaggia e prova nuove esperienze, alla ricerca forse proprio di se stesso. Lo spettacolo teatrale che ne è nato richiama addirittura l’Ulisse, ma senza allontanarci troppo dal mondo del blues, lo abbiamo incontrato per fare quattro chiacchiere.

Jason Ricci

ICONOCLASTA A SUA INSAPUTA? FORSE NO –  di Marino Grandi

 

Standard: dicesi di composizione musicale priva di caratteristiche proprie. Ebbene il contenuto di “Approved By Snakes” di Jason Ricci & The Bad Kind ne è sprovvisto. Che poi Ricci possedesse qualità personali difficilmente catalogabili, ne eravamo già al corrente. Infatti fummo colpiti dal suo fare musica, fosse quello ricavato sia da prove discografiche (“Il Blues” numeri 109 e 134) che concertistiche (“Il Blues” n.112), al punto che i diversi recensori, quindi orecchie, penne e occhi altrettanto diversi, ne avevano tracciato ritratti perlomeno lusinghieri nonostante si trattasse di episodi non integralmente blues. Affiancato in questa nuova avventura da un ensemble neworleansiano formato dall’eclettico chitarrista John Lisi creatore del Delta Funk (“Il Blues” n.109), dal bassista Andy Kurz, dal giovane batterista Adam Baumol e dall’altro chitarrista Sammy Hotchiss, Ricci conferma le sue doti di imprevedibile armonicista e cantante confezionando un’opera irta di quelle problematiche umane irrisolte che lo perseguitano. Infatti se i testi risultano spietatamente realistici, la musica che li accompagna è formata da ingredienti come rock, roots, delta funk e blues, sebbene quest’ultimo funga ormai da comparsa, suddivisi in percentuali variabili a seconda delle necessità delle diverse liriche. La cosa riuscita in questo affresco in via di stesura è come in questa musica c’è spazio per tutti i musicisti di ricavarsi il proprio spazio personale che, merito loro, non risulta quasi mai preponderante su qualcuno a danno degli altri, in quanto sembrano gestire la durata dei propri interventi in rapporto alla lunghezza dei brani e, se talvolta scivolano oltre, sembra che si facciano perdonare nella traccia seguente. L’esempio più eclatante di tutto ciò è forse quello contenuto nel brano iniziale, quel “My True Love Is A Dope Whore” dove, se dal titolo risulta già ampiamente il ritratto del degrado di New Orleans, musicalmente appare dominata dal magnetismo del basso di Kurz e vive la sua essenza tra la chitarra di Hotchiss e l’armonica di Ricci, mentre i passaggi vocali di Jason in stile talking blues sono la traccia della tristezza.  [continua a leggere nel n° 140 – settembre 2017]

Festival 2017

  • La 8a edizione del  Books & Blues Festival  si terrà al 19 al 22 Ottobre, coordinato da Paolo Bonfanti in qualità di direttore artistico. Si esibiranno tra gli altri Kathy Kallick, Aldo De Scalzi, Tony Williamson, Martino Coppo. da Bologna Reno Brandoni presenta il libro “Il Re del Blues” dedicato a Robert Johnson. Info: http://www.booksandblues.com/
  • La 2a edizione del  Pacengo Blues Festival si terrà al 22 al 24 Settembre sul Lungolago di Pacengo a Lazise. Si esibirà tra gli altri Andrea Mingardi con la Rosso Blues Brothers Band. Info: https://www.facebook.com/events/286922991715277/
  • Il Padova Jazz Festival si terrà dal 7 al 14 Ottobre. Si esibiranno tra gli altri Pat Metheny e Sergio Cammariere. Info: http://www.padovajazz.com/
  • Il Festival Rimini Jazz si terrà a Rimini dal 28 al 30 Settembre. Si esibiranno Lino Patruno Jazz Show, Hot Club Roma Orchestra, Rimini Dixieland Jazz BandAmbassador Marching Band. Info: http://www.riminijazz.it/

Eventi 2016

  • Marco Pandolfi e Amenoblues

Venerdì 16 Dicembre Marco Pandolfi si esibirà a “La Ca Buoita” di Vacciago, nell’ambito della programmazione curata dall’AmenoBlues Festival. Info: http://www.amenoblues.it/16122016-concerto-di-marco-pandolfi-a-la-ca-buiota-di-vacciago/

  • Gospel a Milano

Il Jubilation Gospel Choir si esibirà il 18 dicembre presso la Sala Gregorianum in Via Settala 27 a Milano. Info: http://www.jubilation.it/

  • Natale In Blues a Brescia

Sabato 17 dicembre torna a Brescia la rassegna musicale Natale in Blues: dopo il successo delle due precedenti edizioni, quest’anno l’iniziativa entra al Mo.Ca, il nuovo polo culturale di via Moretto, grazie alla collaborazione del Comune di Brescia.  Dalle 14 alle 20 festeggeremo il Natale sulle note di otto diverse band della scena locale, ovvero Christian Salaroli,  Rustie Fingers,  Mariano&Meme Blues, The Hobo B.B.,  Blues Dissidents,  The Blues Pill,  The Big Easy,  The Groovy feat. Paolo Mazzardi e Maurizio Fogazzi. L’appuntamento si inserisce nel palinsesto cittadino Luci sulla città ed è a ingresso libero. Info: https://www.facebook.com/Associazione-Brescia-in-Blues-574308772670701/

  • Gospel & Spirituals – 27° edizione

Prende il via, giovedì 8 Dicembre – la 27° edizione di Gospel & Spirituals che vede Bellinzona capitale della musica sacra di origine americana. 6 appuntamenti per godere grandi e coinvolgenti spettacoli.
Giovedì 8 Dicembre: Chiesa San Lorenzo a Losone, ore 17,00 | Domenica 11 Dicembre: Chiesa San Giovanni a Bellinzona, ore 17,00 | Domenica 18 Dicembre: Teatro di Locarno, ore 17,00 | Venerdì 23 Dicembre: Teatro Sociale di Bellinzona, ore 20,45 | Giovedì 29 Dicembre: Chiesa San Martino a Olivone, ore 17,00 | Venerdì 30 Dicembre: Chiesa Rotonda a San Bernardino, ore 20,30. Info: http://freegreen.ch

  • 7° Memorial Gianni Mangione

Evento di Natale in memoria del fondatore di Italian Blues River il 18 dicembre al Bloom di Mezzago (MI). Per questa serata speciale il miglior blues sul palco del Bloom: Angelo Leadbelly Rossi Dario Guidotti & Bluecacao, Andrea Cubeddu e a chiudere questa grande serata una blues jam session aperta a tutti! Il modo migliore per scambiarsi gli auguri fra amanti del blues e ricordare il grande Gianni. Info: http://www.italianbluesriver.com/

  • Ian Paice e Arianna Antinori

Giovedì 8 Dicembre al Santomato Live di Pistoia data unica italiana per il 2016 per Ian Paice, lo storico batterista dei Deep Purple che si esibirà insieme alla Ranfa Band nei più grandi e celeberrimi brani della band inglese e non solo. L’apertura sarà affidata ad AriannaAntinori, speciale voce femminile del rock blues, considerata la Janis Joplin italiana. Info: http://www.santomatolive.it/

  • XIII Gospel Festival

Dopo il grande successo delle edizioni precedenti l’Ass. Cult. Pordenone Giovani, in collaborazione con: l’Assessorato alla Cultura della Provincia di Pordenone, il Comune di Roveredo in Piano, il Comune di Cordenons, il Pordenone Blues Festival e la ServiziEventi Machine organizzano il XIII Gospel Festival,  giunto alla sua tredicesima edizione, vi offre la possibilità di assistere a tre indimenticabili serate top level di musica gospel. Tre concerti molto differenti tra loro che vi porteranno a conoscere l’evoluzione che ha avuto questo genere musicale dall’origine a oggi.  Info: http://gospelivefestival.com/

  • Sito Macallè

Continuano gli aggiornamenti e le recensioni sul sito del Macallè Blues Festival, Info: http://www.macalleblues.it/

  • Brescia In Blues

Giovedì 24 novembre dalle 21, al Solebistro di Farfengo (via XXIV maggio 3, Borgo San Giacomo), suoneranno The Hoochie Coochie’s, con  Matteo Cervi voce e chitarra e Sergio “Benzo” Benzoni, chitarra e cori.  Appuntamento è promosso dall’Associazione Brescia in Blues. Info: https://www.facebook.com/Associazione-Brescia-in-Blues-574308772670701/

  • Blues ad Ameno

Continuano le iniziative musicali ad Ameno tra cui segnaliamo il concerto di Washboard Chaz con Paul Venturi & the Junkers il 7 Dicembre presso il museo Tornielli. Info: http://www.amenoblues.it/

  • James Blood Ulmer

James Blood Ulmer si esibirà Mercoledì 16 Novembre al Blue Note di Milano. info: http://www.bluenotemilano.com/

  • Alla Corte del Blues

Inizia una nuova rassegna di blues in collaborazione con A-Z Blues presso il ristorante birreria Antica Corte di Sabbioneta. Aprirà le danze Gabriel Delta  Venerdì 18 Novembre. Info: http://www.ristoranteanticacorte.it/

  • Carvin Jones in Italia

Il chitarrista Carvin Jones si esibirà mercoledì 16 Novembre all’1e35 Circa e Giovedì 17 novembre presso il live-music club Stones Cafè di Vignola. Info: http://1e35.com/ –  http://www.stonescafe.it/

  • Poggi a Saronno

Sarà Fabrizio Poggi, uno dei migliori armonicisti del panorama mondiale, ad aprire la rassegna di Musica al Teatro Giuditta Pasta di Saronno Venerdì 4 Novembre alle 21.  Info: http://www.teatrogiudittapasta.it/

  • Finali Italian Blues Challenge

Si terranno sabato 29 Ottobre al Teatro Stabile di Potenza le finali dell’Italian Blues Challenge. Nel pomeriggio assemblea dell’Italian Blues Union. La serata vedrà l’esibizione di Bayou Moonshiners –  Max Lazzarin e Stephanie Ghizzoni, Gnola Blues Band, Betta Blues Society, Blues For Food, River Blonde, Pepper & The Jellies, e sarà presentata da Sergio Mancinelli. Info: https://www.facebook.com/events/317527918602875/

  • Padova Jazz Festival

Si terrà a Padova dal 7 al 12 Novembre il Padova Jazz Festival. Segnaliamo Roy Paci e Mauro Ottolini l’11 Novembre in “Penta Blues”. Info: http://www.padovajazz.com/

  • Soul Books Party

Vololibero e Vinile organizzano per giovedì 13 Ottobre il Soul Books Party, presso il Vinile di Milano, con la partecipazione di Alberto Castelli e Massimo Oldani. Info: https://www.facebook.com/VINILE.MILANO/

  • 7° Raduno Blues Made In Italy

Anche quest’anno torna il Blues Made In Italy, giunto alla sua settima edizione. Questo raduno/evento/festival/fiera si svolgerà come tutti gli anni a Cerea (VR) in Area EXP, Via Libertà 57, Sabato 8 Ottobre, dalle 10.30. Durante la giornata si esibiranno oltre quaranta band, e sarà possibile girare tra mercatini a tema, mostre fotografiche e presentazioni di libri. La sera suoneranno Nick Becattini, Gnola Blues Band, Mora & Bronski, Rico Blues Combo, Franco Vinci, PG Petricca, Roberto Menabò e Beppe “Harmonica Slim” Semeraro & Alex Ponti, Paolo Ganz. Presenterà questa edizione Maurizio “Dr Feelgood” Faulisi di Virgin Radio. Info: http://www.bluesmadeinitaly.com/

  • Tornano i Discodays

Il 9 Ottobre a Napoli e il 10-11 Dicembre a Sanremo tornano i Discodays, la fiera del Disco e della Musica del Sud Italia che si sposta anche in Liguria . Info: http://www.discodays.it/

  • Roberto Menabò a Zig Zag

Roberto Menabò presenta il disco A bordo del Conte Biancamano presso Zig Zag, San Donato Milanese, sabato 1 Ottobre 2016, ore 17. Info: http://www.zigzaglibricd.com/

  • Soul Books

Continua la collana Soul Books di Vololibero edizioni. Il nuovo volume è dedicato a Marvin Gaye. Info: http://www.vololiberoedizioni.it/soul-books/

  • Festival dell’Armonica a Bologna

Dal 16 al 18 Settembre a Bologna si terrà Armonica Soiree, festival Internazionale di Armonica, dedicato a Thoots Thieleman, ed organizzato dall’associazione Black In Bo. Si esibiranno tra gli altri Gianandrea Pasquinelli e gli Armonauti, oltre a i Rhythm Junks  provenienti dal Belgio. Info: https://www.facebook.com/events/625370337619727/

  • Calonego a Sei Corde

Segio Arturo Calonego sarà in concerto Sabato 10 Settembre alle 21 a Maggiora, presso il Castello Cantine Conti, nell’ambito della rassegna Un Paese a Sei Corde. Info: lafinestrasullago@libero.it

  • Paolo Bonfanti a Sei Corde

Paolo Bonfanti con il suo Zero Emission Blues parteciperà alla rassegna Un Paese a Sei Corde. Il concerto – gratuito ad offerta libera – si terrà il 3 settembre in una location suggestiva: la piazzetta di Orta San Giulio, affacciata sul lago d’Orta. Info: lafinestrasullago@libero.it

  • Concerti Blues al Fistomba Social Park

Venerdì 15 Luglio si esibirà Enrico Crivellaro. Info: http://www.fistombasocialpark.eu/

  • Little Steven Blues School Notodden

Ad Agosto in concomitanza del Notodden Blues Festival nella cittadina norvegese si terrà la prima Little Steven Blues School per ragazzi dai 13 ai 18 anni nel primo turno e dal 19 al 26 anani nel secondo turno. Il termine ultimo per inviare le domande di partecipazione è il 12 Giugno. Info: http://littlestevensbluesschool.com/

  • Riki Massini & Clive Bunker

Riki Massini & Bonus Track Band saranno in concerto con Clive Bunker   Domenica 22 maggio a Biella, in Piemonte, Chiostro di San Sebastiano, nell’ambito della manifestazione Microsolchi che prevede anche un mercatino di dischi in vinile dalle h. 10 alle h. 18. Info: http://www.microsolchi.it/

  • Blues Onde Piovego

Da giovedì 19 Maggio, inizia Blues Onde Piovego 2016, 10 concerti in navigazione fino al 21 Luglio, lungo il Piovego e le Mura del ‘500, a bordo della Delta Nova, imbarcazione zero emissioni perché elettrica, da 10 anni gioiello del Made in Padova. Info: https://bluesondepiovego.wordpress.com/

  • Griglia Blues Party

Ritorna la sesta edizione del “Griglia Blues Party” – Salamelle-Costine & Blues – La tradizionale festa di primavera in una location magica nel bosco del Foppone, una giornata all’insegna dell’ ottimo cibo, ottimo vino e ottima musica, organizzata da Italian Blues River. L’evento si svolgerà anche in caso di pioggia, e per i vegetariani, previa segnalazione, ci saranno piatti adeguati. Seguirà Blues Jam nel pomeriggio di giovedì 2 Giugno 2016 a Olgiate Molgora (LC) a partire dalle ore 13.00 .

Per le iscrizioni: adriano.direttivo@italianbluesriver.com 

Info: https://www.facebook.com/events/1709799739308994/

  • Percussion Competition
Dal 19 al 24 luglio 2016 a Montebello della Battaglia (PV) si svolgerà la terza edizione dell’International Percussion Competition Festival. Iscrizioni per il concorso in chiusura nel mese di maggio. Valore del montepremi: 12 mila euro. Info: http://www.percussioncompetition.com/home
  • Ritorna l’Italian Blues Challenge

Sono aperte dal 5 Maggio 2016 fino al 5 Giugno 2016 le selezioni per il rappresentante Italiano che andrà a Horsens – Danimarca il 7 ed 8 Aprile 2017 per partecipare al 7° European Blues Challenge.  Quest’anno le semifinali saranno suddivise tra 6 diverse zone, tutte con esibizioni live , per offrire alle band che accedono alle semifinali grande visibilità. La  finalissima vedrà scontrarsi i migliori 6 gruppi o solo/duo, con la certezza di creare un evento sempre più importante collegato all’European Blues Union. Le preselezioni saranno effettuate via internet, per cui chiediamo a tutti i gruppi che desiderassero partecipare di inviare il loro materiale entro i termini stabiliti. Info: http://italianbluesunion.it/

  • Aperte le Selezioni Italiane per l’International Blues Challenge di Memphis

Come ogni anno Deltablues di Rovigo, Rootsway e Il Blues Magazine organizzano le selezioni per determinare quale band (o solista/duo) potrà gareggiare all’International Blues Challenge che si tiene a Memphis – Tennessee, organizzato dalla The Blues Foundation.  Per partecipare alle selezioni occorre compilare il modulo di adesione (scaricabile su internet all’indirizzo http://www.deltablues.it/wp-content/uploads/2015/04/band_form_2016.pdf) ed inviarlo,entro e non oltre il 15 maggio 2016, all’indirizzo che trovate nel regolamento (scaricabile da questo link http://www.deltablues.it/wp-content/uploads/2015/04/regolamento_IBC_2016.pdf) dove sarà, inoltre, indicata la modalità di invio dei brani necessari alla selezione. Info: http://www.deltablues.it/

  • L’Asino In Blues con Paul Jones

Venerdì 13 maggio la rassegna L’Asino in Blues, organizzata in memoria del cantante Herbie Goins, scomparso il 27 ottobre del 2015, avrà un ospite speciale: Paul Jones, personaggio noto agli appassionati di blues come frontman della Blues Band e per la sua collaborazione con Guido Toffoletti. La carriera musicale di Paul Jones, inziata negli anni 60, comprende nomi come  Brian Jones, Alexis Korner, Robert Plant, Jimmy Page,  Eric Clapton, Stevie Winwood,  Jack Bruce, Dave Kelly, sino al giorno d’oggi che lo vede conduttore sulla BBC Radio 2 di un programma sul blues.A Roma sarà ospite della Jona’s Blues Band per la serata di chiusura della rassegna, voluta da Celestina Morando Goins e Gianni Franchi, in memoria di Herbie Goins. Altri ospiti prestigiosi della serata del 13 maggio saranno la cantante Claudia Marss, Tony Braschi, Marco Meucci, Luca Casagrande, Max Manganelli e Lino Muoio. Info: https://www.faceb ook.com/groups/198587007165309/

  • Moonshine & Mojo Hands

Dopo M for Mississippi We Juke Up in Here, grazie al lavoro di Roger Stolle e Jeff Konkel, in  Aprile il primo “reality” sul blues, Moonshine & Mojo Hands,   vedrà finalmente la luce. Non perdetevelo!! Info: http://www.moonshineandmojohands.com/

  • Blues a Spazio Teatro 89

Continuano i concerti di blues a Spazio Teatro 89, organizzati in collaborazione con AZ Blues. In particolare si esibiranno Faris Amine il 10 Marzo, Mike Sponza il 16 Aprile, Francesco Piu il 30 Aprile. Info: http://www.spazioteatro89.org/

  • Vola a Chicago con Il Blues

A Giugno Travel For Fans organizza un viaggio a Chicago in occasione dell’omonimo Blues Festival, in collaborazione con Fernando Jones e accompagnati da Marino Grandi, il direttore della rivista. Non fatevi sfuggire questa occasione!! Info: http://sweethomechicago.travelforfans.net/

  • Mandolin Blues sbarca a Milano

In occasione della presentazione del nuovo album Mandolin Blues Piano Sessions avremo i due seguenti straordinari eventi: il 16 Aprile ore 17.00 presso lo Zig Zag di San Donato Lino Muoio & Max De Bernardi, info: http://www.zigzaglibricd.com/. il 17 Aprile ore 22.00 presso il Cinema teatro Trieste Lino Muoio & Max Prandi, info: http://www.ristoranteconmusicadalvivomilano.it/

  • European Blues Challenge 2016 a Torrita di Siena

Torrita di Siena sarà la capitale del blues Europeo prossimamente. Grazie infatti alla collaborazione tra il Comune di Torrita di Siena e il Torrita Blues Festival  si comincerà a partire dal 7 Aprile con il Grande Galà del Blues Italiano, che vedrà l’esibizione di Nick Becattini, Angelo Leadbelly Rossi, Fabrizio Poggi, Gennaro Porcelli, Linda Valori &  Maurizio Pugno, Luca Giordano, Marco Pandolfi, Mario Insenga, Maurizio Gnola, Mike Sponza, Tolo Marton. Poi continuare vedrà l’8 e 9 con la 6a edizione dell’European Blues Challenge, organizzato ormai dal 2011 dall’European Blues Union. Info: http://www.europeanbluesunion.com/  –  http://www.torritablues.com/ebc2016

  • Italian Blues Union

L’assemblea della neonata associazione Italian Blues Union, costituitasi a Montepulciano lo scorso novembre in occasione delle finali dell’Italian Blues Challenge, si terrà a Torrita di Siena, in occasione dell’European Blues Challenge organizzato dall’European Blues Union in collaborazione con il Torrita Blues Festival. L’assemblea si terrà venerdì 8 Aprile dalle 15 alle 17 a Torrita presso il Teatro degli Oscuri in Piazza Matteotti a Torrita di Siena. Info: https://www.facebook.com/ItalianBluesUnion1

  • La Storia del Blues

Continua il tour del recital musicale “La Storia Del Blues”, di Freddy Dellaglio, il 2 Aprile a Palazzo Bertazzoli di Bagnolo Mella. Info: https://sites.google.com/site/freddydellaglio/

  • Ivano Icardi allo Stone’s cafè

La Ivano Icardi Band si esibirà giovedì 17 Marzo allo Stone’s Cafè di Vignola (MO) accompagnato da Lele Melotti alla batteria e Lorenzo Poli al basso Info: http://www.stonescafe.it/

  • Ain’t Nothing But The Blues

Una mini storia in due puntate di un trentennio di blues a Genova, Ain’t Nothing But The Blues,  presentata dal Circolo Risorgimento Musicale 1895, sui testi di  Marcello Scotto, si terrà Giovedì 17 Marzo e 21 Aprile presso il Centro Sociale Emiliano Zapata in Via San Pier D’Arena 36 a Genova.  Info: https://www.facebook.com/Aint-Nothing-But-The-Blues-1617709218495711/

  • Blue Stuff Reunion Concert!

Tornano per una serata speciale i Blue Stuff, nella formazione originale degli anni d’oro: Mario Insenga (voce e batteria), Enzo Caponetto (chitarra e slide), Gennaro Pasquariello (basso), Renato Federico (tastiere) e Guido Migliaro (chitarra e armonica a bocca). L’attesissima reunion, che avverrà al teatro Bolivar sabato 27 febbraio, nasce da un’idea di Valerio Ravel, esperto di acustica. Dopo oltre vent’anni di silenzio, risuoneranno le hits che hanno fatto la storia della band. Info: https://www.facebook.com/events/916668325114678/

  • In ricordo di Marco Longhi

Ancora una volta ci si ritrova tra amici a suonare blues per un amico, Marco Longhi, scomparso qualche tempo fa. Quest’anno sarà domenica 28 febbraio a Erba in provincia di Como presso il Birrificio Doppio Malto Brewing Company – in via Milano 9 a Erba (CO). Si esibiranno  i Red Wine Serenaders, Beppe Semeraro, Max Prandi, i Mississippi Juke Joint Combo e la Skip Road Blues Band. Info: https://www.facebook.com/events/529668607193896/

  • Rassegna Asino In Blues

Parte la 1a Asino In Blues, una rassegna dedicata alla memoria del cantante Herbie Goins. Serate a tema ed eventi unici, organizzati presso L’Asino che Vola  di via Antonio Coppi 12/d  a Roma. La prima serata il 21 febbraio è dedicata al piano blues con 2 dei migliori pianisti in attività, Mario Donatone e Marco Meucci. Info: https://www.facebook.com/events/1882632541982384/

  • Popa Chubby a Varese

Venerdì 5 Febbraio a Varese presso il Teatro Cinema Nuovo si esibirà Popa Chubby per un concerto organizzato in collaborazione con Filmstudio90. Info: https://www.facebook.com/events/1092770067421283/

  • Wilson Pickett a Zig Zag

Gianni Del Savio parla di Wilson Pickett sabato 13 Febbraio per gli incontri di Zig Zag, a partire dalle 17.00. Info: http://www.zigzaglibricd.com/

  • Pistoia Blues Clinics

Il 6 e 7 Febbraio si terranno a Pistoia le Blues Clinics in edizione invernale con workshop di chitarra, canto, basso, batteria, sezione fiati, piano e organo Hammond. Info: http://pistoiablues.com/edizione-2016/winter-clinics.php

  • Jam TV

Da lunedì 1 febbraio sarà online su www.jamtv.it la nuova televisione musicale diretta da Ezio Guaitamacchi dedicata agli appassionati di rock e dintorni. Info: http://www.jamtv.it/

  • Fabrizio Poggi alla Carnegie Hall di New York

Fabrizio Poggi si esibirà il 4 Febbraio assieme a Guy Davis alla Carnegie Hall di new York per il Lead Belly Fest. Info: http://www.chickenmambo.com/

  • Incontri a Zig Zag (blues e non solo)

Riprendono per questo 2016 gli incontri a Zig Zag e sabato 30 gennaio Daniele Tenca presenta il suo nuovo disco “Love Is The Only Law”  dalle ore 17.00. Info: http://www.zigzaglibricd.com/

  • A Special Blues Day
L’associazione culturale AngeliBlues è lieta di invitarvi sabato 30 gennaio dalle ore 21:00 al Golden Pot (Cardito) per il primo “A special Blues Day 2016”. Sul palco si alterneranno numerose band , tra cui : La Grange, Arciello B.B, Stormy Monday Blues farm, Dusty Waters B.B. , nonché  ospiti come Guido Migliaro, Tommy Daddy Brown , Massimiliano D’Alessandro, Rosario Scotti …e a seguire JAM finale con tanti altri amici musicisti. Info: 338 4272994
  • Fabrizio Poggi a Erba

Fabrizio Poggi e Tino Cappelletti si esibiranno venerdì 22 gennaio a Erba (CO) presso il teatro Excelsior, in Piazza Padania 12. Info: http://www.ideainpiu.it/ 

DAVE SPECTER e LURRIE BELL

La data del 27 aprile all’Amigdala era fissata da tempo, non solo per il concerto ma per la concomitante festa per i 31 anni della nostra rivista. E diciamolo subito, una volta tanto la risposta del pubblico, componente di ovvia importanza per la riuscita di qualsiasi iniziativa musicale, è stata degna dell’avvenimento.

LUCERNA BLUES FESTIVAL

Johnny Sansone (foto Matteo Bossi)

L’edizione numero diciannove, si apre come da copione alle 19:00 precise di giovedì 14 novembre 2013 con Martin Bruendler che introduce il duo acustico (dimensione assente lo scorso anno) composto da Larry Garner e dal chitarrista e cantante tedesco Michael Van Merwyk, piazzatosi secondo all’International Blues Challenge 2013. Si alternano al canto per brani di matrice più cantautorale che blues, poi rendono omaggio alla città del festival con uno shuffle “Going To Lucerne” simpatica in cui coinvolgono all’armonica Rick Estrin e Johnny Sansone. Chiudono con un bel blues dal sapore vagamente hookeriano un concerto piacevole, ma almeno per la prima parte, piuttosto confidenziale e leggero, non scuro e intenso come certo swamp blues di cui Garner sa essere valido interprete.
Di puro mestiere il set di Chicago Blues imbastito da tre habitué di Lucerna, Bob Margolin, Bob Stroger, Kenny Smith, che si alternano al canto di qualche standard con Margolin che si sforza di imitare il suo vecchio boss Muddy Waters. Dopo circa tre quarti d’ora li raggiunge Zora Young la quale però dopo un buon lento iniziale, inanella una serie di brani di grana grossa come “Dust My Broom” e “Got My Mojo Working” da cui è ormai difficile per chiunque spremere ancora qualcosa. Il pubblico apprezza comunque, vero, ma da gente di tale esperienza, che oltretutto ha suonato diverse volte al festival, sarebbe lecito attendersi una prestazione perlomeno oltre il minimo sindacale.
Li seguono sul palco Johnny Rawls & Mississippi Soul Blues, con la di lui figlia Destini ospite alla voce in qualche brano. La band, più che sulla chitarra di Rawls, viaggia bene ancorata al drumming dell’esperto

BAGAMOJO

Paul Venturi (foto Marino Grandi)

Non appena decriptato il nome della band, nato dalla fusione di quello della cittadina della Tanzania Bagamoyo da cui partivano gli schiavi per il Nord Africa e gli Stati Uniti ed il Mojo di estrazione blues, abbiamo ritenuto indispensabile darvi conto della loro entusiasmante seconda uscita pubblica tenutasi il 6 aprile al Nuovo Teatro di Soragna (PR). E lo facciamo volentieri, perché da molto tempo, forse troppo, non ci capitava di dover scrivere in maniera così positiva di un concerto, fosse esso di un artista italiano o straniero. Dobbiamo dire subito che il duo Paul Venturi & Max Sbaragli, dopo il più che convincente debutto discografico con “Cold And Far Blues” (“Il Blues” n.114), confermato dalle esibizioni live che ne sono seguite, con la creazione dei Bagamojo hanno realizzato un sogno che conferma la qualità delle loro ricerche sonore.