Il Blues n.148 Settembre 2019

          In questo: Samantha Fish Guido Toffoletti Billy Branch Rory Gallagher Don Bryant Keeshea Pratt Recensioni Italiane ed Estere .. e tanto altro!! Per abbonarvi: http://www.ilblues.org/abbonati/ Please follow and More »

Soundtracks Jazz & Blues Festival 2019

Sempre con l’organizzazione in mano a Daniela Rossi e Luciano Oggioni, quest’anno il Festival con la sua caratteristica di “itinerante”, è andato in scena in sei comuni della provincia di Milano: Lainate, More »

Blues To Bop – Lugano

Il Lugano Blues To Bop ha varcato la soglia dei trent’anni di vita, curato fino alla scomparsa due anni fa, dal suo ideatore Norman Hewitt. Ora nel segno della continuità, non toccando More »

Sunflower River Blues and Gospel Festival

Scoprendo il Mississippi col Reverendo  di Federico “Cannonball” Albertoni Le ultime note di un possente assolo di Christone ‘Kingfish’ Ingram vengono interrotte dal suono che segnala l’arrivo di un’e-mail. Il mittente, Eddie, More »

Summer Jamboree 2019

“The Blues Had A Baby And They Named It Rock And Roll” diceva un tale…. e chissà se quel personaggio lo pensava veramente o era solo un pretesto per un’altro dei suoi More »

Trasimeno Blues Festival 2019

Potremmo sottotitolarla l’edizione dei ritorni, quella che, come ogni anno, si è svolta nelle località del lago umbro, nella settimana a cavallo tra luglio e agosto e che ha riacceso i riflettori More »

Umbria Jazz 2019

Piccola premessa Inevitabile non trattare solo di blues nel nostro nuovo racconto di UJ, anche se quella madre alla quale tutte le musiche moderne debbono qualcosa si ripresenta puntuale ad ogni edizione, More »

Tag Archives: Francesco Piu

Trasimeno Blues Festival 2019

Potremmo sottotitolarla l’edizione dei ritorni, quella che, come ogni anno, si è svolta nelle località del lago umbro, nella settimana a cavallo tra luglio e agosto e che ha riacceso i riflettori sul Trasimeno Blues Festival per la 24esima volta. In verità anche se gran parte degli artisti presenti hanno già “frequentato” le rive del lago, tante cose sono cambiate recentemente, a cominciare dal numeri di comuni interessati, in questo 2019 particolarmente ridotti. Il pubblico invece no, quello resta fedele ad una manifestazione ormai diventata parte irrinunciabile dell’estate musicale umbra, ad iniziare dal concerto di apertura tenutosi nella cornice di piazza Umberto I nella splendida Panicale.

Please follow and like us:
error

Milano Blues Sessions

Il ritorno del Festival Blues nel capoluogo lombardo, evento lungamente assente da molti anni, ha avuto luogo nel centralissimo Teatro San Babila raccogliendo sia il successo di pubblico registrato con il tutto esaurito in entrambe le serate, sia per la qualità proposta dalle performance musicali. Responsabile dell’iniziativa, l’associazione “The Blues Place” della famiglia Capurso, appassionati che da tempo coltivavano il sogno di organizzare una manifestazione dedicata alla musica del diavolo. Il cartellone, ha visto succedersi sul palco cinque gruppi, quattro di essi incentrati sul ruolo dell’armonica, complice la passione per lo strumento del giovane Andrea Capurso, armonicista a sua volta. A fare gli onori di casa, introducendo ogni band, la voce di Virgin Radio, Maurizio Faulisi, con puntualità e simpatia.

Please follow and like us:
error

John Mayall – Phenomenon

foto Gianfranco Skala

L’immarcescibile John Mayall, classe 1933, è di nuovo in tour sulla scia del nuovo disco, “Nobody Told Me”, con diversi ospiti di nome, come di nome sono anche i tre musicisti al suo fianco. E bastano a loro stessi, come ha dimostrato anche la serata del 30 marzo, ultima delle otto previste nel nostro paese, tenutasi in una vera e propria sala da concerto, capiente e ben messa sotto ogni punto di vista, il Phenomenon di Fontanteto d’Agogna (No). Il pubblico era numeroso, soprattutto di “ex” ragazzi degli anni sessanta e settanta, da sempre appassionati, che con la sua musica sono cresciuti, trasmettendo il virus del blues e rock/blues, almeno in qualche caso, anche a figli e nipoti. Quanto a lui, Mayall, non è cambiato, sin dall’apertura delle porte alle venti è seduto al banchetto, vendendo i suoi dischi, dispensando autografi, ma poca o nulla loquacità, cosa che ripete appena sceso dal palco, al termine del concerto.

foto Gianfranco Skala

In apertura, come nelle altre date, c’è Francesco Piu, sempre entusiasta quando c’è da stare su di un palco, dimostrato anche in poco più di mezz’ora, da solo con chitarra acustica, a coinvolgere il pubblico con le sue versioni di “Gotta Serve Somebody”, “Trouble So Hard” e “Hold On”. Mayall sale sul palco puntuale, accanto a i fidi Jay Davenport e Greg Rzab, presenze fisse ormai da diversi anni, mentre alla chitarra c’è, dalla scorsa primavera, la texana Carolyn Wonderland, prima solista donna in una band di John, il quale conscio di chi ha accanto, perché brava e fluida con quei tratti tipici della tradizione texana, oggi funzionali per la musica del “leone di Manchester”, le lascia anche spazio in due pezzi al canto. La set list varia e questa sera si parte da “Dancing Shoes”, per poi passare a “The Moon is Full”, un tempo medio tratto dal nuovo album. Spazio ai sapori della Louisiana con “Gimme Some Of That Gumbo” o ad un altro estratto dal disco recente, “It’So Tough”, con buone dinamiche alle tastiere da parte di John, sempre ben sostenuto dalla sezione ritmica. Alterna, come sempre, tastiere, chitarra e armonica e abbozza un sorriso quando un fan si avvicina al palco per stringergli la mano, “un diversivo” dice lui senza scomporsi. Tra i momenti migliori ricordiamo “Dirty Water”, un lungo midtempo (composto da Buddy e Julie Miller), dove Mayall con la chitarra elettrica, crea un bell’intreccio con Carolyn Wonderland. Poi ecco l’omaggio a Sonny Boy Williamson II con “Help Me”, “ho suonato con lui molti anni fa”, dice Mayall introducendola, “non era un tipo facile, ma alcune sere era fantastico”.

Please follow and like us:
error

Festival 2018

  • Torna puntuale in dicembre nel Canton Ticino, la Rassegna “Gospel & Spirituals” giunta alla sua 29.esima edizione. Un passato con grandi nomi come il Golden Gate Quartet, i Soul Stirrers, i Blind Boys of Alabama, i Senational Nightingales, i Jackson Southenaires, il Chicago Mass Choir, Otis ClayDr. Bobby Jones, Liz McComb e molti altri che si rinnova quest’anno con la presenza di gruppi del Gospel contemporaneo. Da sabato 8 a domenica 30 dicembre, sei concerti in esclusiva per la Svizzera italiana. Info: www.freegreen.ch e Facebook: https://www.facebook.com/groups/173668952728790/.
  • Edizione invernale per il Pontinia Rock&Blues Festival, il 17 e 18 novembre, presso il teatro Fellini della città in provincia di Latina. Saliranno sul palco Francesco Lucarelli e Vanessa Peters (sabato 17) e Lino Muoio Mandolin Blues Quartet e Corey Harris Duo(domenica 18). Info: http://www.officinapapyrus.it/
  • Il Lucerne Blues Festival, edizione numero 24, è previsto dal 9 al 18 novembre prossimi. Sul palco del Grand Casino saranno di scena: Curtis Salgado & Alan Hager, Annie Mack, James Hunter Six, Rev. Sekou (15/11), RJ  Mischo, Anthony Geraci & Boston Blues All Stars, Janiva Magness, Barrence Whitfield (16/11), Rockin’ Johnny Burgin, Johnny Tucker, Curtis Salgado, Geno Delafose (17/11). Info: https://www.bluesfestival.ch
  • Il Novara Gospel Festival si terrà il 12 e 13 ottobre presso il Teatro Coccia della città piemontese. Ci saranno, tra gli altri, Colin Vassel, Michael Stuckey e Myron Butler. Info: http://www.novaragospel.it/html/index.html
Please follow and like us:
error

Soundtracks Jazz & Blues Festival

Forse non ci credevano nemmeno loro, Daniela Rossi e Luciano Oggioni, ideatori, organizzatori, nonché coniugi, di tenere in vita da quattordici anni il suddetto Festival, il quale ha ormai delle solide prerogative. E’ itinerante e va in scena da Legnano ai vari comuni più o meno attorno disponibili a mettere a disposizione le loro strutture all’aperto e/o al chiuso. La programmazione si basa su artisti internazionali e italiani di varia natura stilistica senza però mai allontanarsi dalla matrice blues e quasi sempre i concerti sono gratuiti e a favore di iniziative solidali. Anche quest’anno dunque il programma era vario e invitante, la storica rock/blues band inglese dei Nine Below Zero, il confortante Big Daddy Wilson, un ritorno ad un passato glorioso con The Animals & Friends, la notevole riproposizione in ricordo dei diritti civili attraverso le canzoni con Paolo Bonfanti Band e Alex Gariazzo e non solo, perché nella seconda parte del Festival c’erano in cartellone nell’ordine: James & Black, Mike Sponza, Francesco Piu Peace & Groove Band. Per motivi di varia natura, la nostra presenza è legata ai suddetti tre ultimi concerti, ad iniziare da James & Black, nel comune di Busto Garolfo, un duo di provenienza americana.

Please follow and like us:
error

LODI BLUES FESTIVAL

Piazza della Vittoria – Lodi, 15 e 27 luglio, 10 agosto 2018

Ce l’abbiamo fatta anche quest’anno e nella noia mortale che invita alla fuga, nella stagione che più di ogni altra rischia di affogare nella calura di un oceano padano, anche l’estate 2018 in Lodi ha avuto il suo Blues Festival. Ed è dentro alla rassegna che cerca di spezzare l’afosa immobilità della città del Sud Milano, la più tradizionale Lodi al Sole, che l’impegno di Gianni Ruggiero e Slang Music, con il sostegno del Comune di Lodi, riesce a far collocare allora un gradito ritorno del Lodi Blues Festival, in tre date tra la seconda metà di luglio e la prima di agosto, prima che fughe ferragostane trasformino isole lodigiane d’intorno in remote città fantasma.

Please follow and like us:
error

Eric Bibb – Crema

Unica tappa italiana per Eric Bibb, lo scorso 19 maggio, nel bel Teatro San Domenico di Crema, ricavato in una ex chiesa risalente al XV secolo, una sala dal suono nitido, ideale per ascoltare la musica acustica di Bibb. Ma facciamo un passo indietro perché l’apertura era affidata al sempre bravo Francesco Piu, che non ha mai nascosto la sua ammirazione per l’artista americano.

Please follow and like us:
error

Vintage Trouble – Fontaneto D’Agogna

Mi sono avvicinato con curiosità a questo evento musicale, conoscevo Francesco Piu ma incredibilmente non lo avevo mai visto dal vivo; dei Vintage Trouble avevo sentito parlare bene, così come della sala Phenomenon. Sono partito con largo anticipo per raggiungere Fontaneto D’Agogna, Novara, a pochi chilometri dall’uscita autostradale di Borgomanero.

Please follow and like us:
error

Eventi 2017

  • Guy Davis e Fabrizio Poggi candidati al Grammy 2018

Il disco Sonny & Brownie’s last Train e’ tra i cinque dischi arrivati in finale ai Grammy Awards 2018 nella categoria Best Traditional  Blues Album assieme a: Eric Bibb, Elvin Bishop, R.L. Boyce  ed i Rolling Stones. La prima volta per un artista italiano!! Info: https://www.grammy.com/grammys/awards/60th-annual-grammy-awards

  • Nine Below Zero allo Spirit De Milan

Serata speciale il 26 Novembre allo Spirit De Milan, un fuori programma della rassegna Spirit In Blues che vedrà sul palco i Nine Below Zero. Info: http://spiritdemilan.it/portfolio/speciale-spirit-in-blues-nine-below-zero-mmw-2611/

  • KBA 2018 all’European Blues Union

La Blues Foundation di Memphis ha annunciato i vincitori del prestigioso riconoscimento Keeping The Blues Alive per il 2018, e siamo particolarmente orgogliosi di annunciare che l’associazione European Blues Union, di cui Il Blues fa parte fin dalla nascita, è stata inserita nella lista dei fortunati! Durante l’International Blues Challenge 2018 la Blues Foundation premierà i 12 destinatari di questi Award nella cerimonia che avrà luogo Venerdì 19 Gennaio presso l’Hotel Doubletree di Memphis. L’EBU sarà rappresentata dal suo presidente Davide Grandi e dal vicepresidente Pertti Nurmi. Un premio che riconosce il lavoro di tutti coloro che in questi anni hanno contribuito a lavorare fianco a fianco per il blues in Europa!     Info: https://blues.org/keeping-the-blues-alive-award/ – http://www.europeanbluesunion.com/

  • Milano Blues 89

Ritorna la rassegna Milano Blues 89 allo Spazio Teatro 89. Si esibiranno Sabato 21 ottobre – Banfi e Bazzarri Band feat. Isabella Casucci, Sabato 28 ottobre – Leo Ghiringhelli Quartet, Venerdì 3 novembre – Paul Reddick and The Gamblers, special guests Monkeyjunk, Venerdì 17 novembre – Grayson Capps feat. J. Sintoni & Corky Hughes, Sabato 25 novembre – Gennaro Porcelli, Venerdì 1 dicembre – Gabriele Scaratti band, Venerdì 15 dicembre – Fabio Marza band with Paolo Bonfanti, Sabato 13 gennaio 2018 – T-Roosters, Sabato 20 gennaio 2018 – Blues Guitar Heroes (Bazzarri/Gnola/Vezzano), Sabato 3 febbraio 2018 – Daniele Tenca, Sabato 24 febbraio 2018 – Maurizio Bestetti, Sabato 10 marzo 2018 – Amanda e la banda, Sabato 17 marzo 2018 – Bill Toms Band. Info: http://www.spazioteatro89.org/ 

Please follow and like us:
error

Festival 2016

  • Continua  Nei Vicoli del Blues una rassegna di blues organizzata da Angeliblues in collaborazione con Bourbon Street Jazz Club dal 4 Novembre al 16 Dicembre. Si esibiranno Juke Joint 4tet, The Moonshiners, Glen Martin Blues Band, Hill Side Power Trio, e la chiusura affidata all’astro nascente Fabio Marza Band venerdì 16 dicembre. Info: https://www.facebook.com/Nei-vicoli-del-Blues-225304027887037/
  • Inizia venerdì 2 dicembre la rassegna A Blues Winter Story, una serie di concerti blues presso il Flambard di Trento. Si esibiranno i Poor Boys, Lukas Insam Trio, The True Blues Band, Dos Equis XX, The Fireplaces, Thomas Guidicci, Fabio Marza Band. Info: https://www.facebook.com/flambardtrento/
  • Continua la rassegna Milano Blues 89 allo Spazio Teatro 89 in Via Fratelli Zoia 89 a Milano, con i concerti di Paul Venturi & The Junkers il 5 Novembre e di Egidio “Juke” Ingala & The Jacknives il 19 Novembre, Matteo Sansonetto Blues Revue il 2 Dicembre. Info: http://www.spazioteatro89.org/

Please follow and like us:
error